Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

SCUOLA SUPERIORE, IN REGIONE DUBBI DEI CONSIGLIERI

scuola superiore esterno

Stavolta, a sollevare la polemica addirittura in consiglio regionale è il capogruppo del gruppo politico Forza Italia-ex Pdl, Ignazio Zullo, dello stesso colore dell’amministrazione casamassimese. Zullo, rivolgendosi a Vendola e Sasso, chiede – tramite interrogazione urgente – di fare chiarezza su una serie di dubbi e perplessità rispetto al piano di dimensionamento scolastico proposto dalla Regione Puglia per l’anno scolastico 2014-2015. Nel mirino finiscono i due nuovi istituti alberghieri di Casamassima e Alberobello.

Non è chiaro, secondo Zullo, se Casamassima risulti succursale o sede distaccata visto che ancora non ha il famoso codice meccanografico che occorre per iscrivere gli studenti (e di cui, ampiamente, abbiamo dato conto). Inoltre, se sia lecito che un dipendente comunale di un Ufficio elettorale (e non – potrebbe essere il ragionamento – un ufficio preposto alle relazioni con il pubblico) possa adempiere ad ‘assistente’ per le iscrizioni a venire. In tutto ciò – facendo soprattutto leva sul fatto che esista un ‘caso Alberobello’ – il capogruppo forzista chiede se gli ambienti destinati ad auditorium e laboratori siano realmente attrezzati. Ma vi è più, da parte sua, la volontà di sapere se un’azienda privata possa rientrare nelle attività scolastiche (il riferimento è alla Matarrese spa).

Di seguito il testo integrale dell'interrogazione di Ignazio Zullo (così come depositato).

 

INTERROGAZIONE URGENTE

Oggetto: Programmazione della rete scolastica. Anno 2014 - 2015

PREMESSO CHE :

le notizie riportate da Agenzie di stampa, del tenore “… nuova scuola ad Alberobello – l’Istituto Alberghiero con indirizzo “Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera” prevede già dal prossimo anno scolastico 2014/2015 l’istituzione di una sezione dell’alberghiero presso l’Istituto Tecnico Agrario di Alberobello. La parte pratica della scuola sarà svolta, previa convenzione, presso i locali dell’azienda Matarrese S.r.l., ubicata nella zona artigianale di Alberobello … - da Alberobello notizie.it…” o, ancora, “… la nuova scuola alberghiera si compone di una parte teorica che sarà svolta nelle aule del “Gigante”. I corsi pratici si terranno presso i locali dell’Azienda Matarrese s.r.l.… - da Gazzetta del Mezzogiorno…” corrispondono, secondo documenti ed atti, a quanto realmente, in detta scuola, si realizzerà il prossimo a.s. 2014/15. 

Infatti, se ciò che è stato approvato – per l’I.I.S.S. “Gigante-Caramia” – nel Piano della Regione Puglia, va nella prospettiva di “alleggerire il vicino Istituto di Castellana Grotte” tramite una offerta formativa - da quello che si legge dalle agenzie citate - da realizzarsi tra parte teorica presso una sede scolastica pubblica del plesso “Gigante”, in linea con i requisiti e le norme vigenti in materia (cfr. sicurezza luoghi di lavoro e studio, dotazione strutturale ad hoc, requisiti personale scuola legittimato ad operare in detti ambienti in attività ordinarie previste dai programmi ministeriali, immobile preposto all’accoglienza degli studenti, ecc …) e parte pratica, invece, presso una azienda privata (che si presume, nell’ordinarietà, si occupa di altro) dove, necessariamente, si dovranno corrispondere e garantire – anche se solo per la parte pratica (ciò a maggior ragione) determinati requisiti strutturali e non già previsti per le scuole pubbliche (cfr. codice meccanografico plesso, depositi, magazzini, economato, personale scuola autorizzato, sicurezza e tutela dell’utenza e del personale in ambienti particolari quali cucina e sala ricevimento, oltre che nell’ambito della struttura, uscite e percorsi di sicurezza, non promiscuità con altri ambienti di lavoro ed operai e dipendenti dell’azienda, ecc …).

 

Si interroga il presidente della Giunta regionale e l’Assessore alla Scuola, Università e Ricerca per conoscere:

  1. se l’offerta del neo Istituto Alberghiero di Alberobello si potrà realizzare – in convenzione – tra scuola pubblica e struttura privata non scolastica (in una azienda assolutamente diversa dalla scuola, sia strutturalmente che per offerta di settore);
  2. se anche altri Istituti scolastici interessati - a volte con carenza di ambienti e strutture/dotazioni/ambienti interni professionali specializzati - possono, per pari opportunità e necessità acquisire, eventualmente in convenzione, per parte teorica e/o parte pratica, ambienti di aziende private del territoriodel ramo e non – (pensiamo ad hotel, ristoranti, strutture già accreditate solo per progetti e non per attività formativa ordinaria dei programmi ministeriali, ecc…), aprendo, quindi, la Scuola pugliese a nuovi scenari di offerta formativa territoriale;

 ***

scuola superiore interno

  1. Se il nuovo Istituto Superiore di Casamassima è da intendersi sezione staccata (realtà scolastica in Comune diverso rispetto a quello della sede centrale) dell’IISS “Majorana” di Bari (così come riportato nella la proposta di Deliberazione di Giunta Regionale n.14 del 23.01.2014 e 146 fuorisacco del 13/02/2014, quindi con una sua autonomia territoriale e codice meccanografico ad hoc funzionale per le iscrizioni degli studenti e le richieste di mobilità per il personale docente per l’a.s. 2014/15 oppure è da intendersi come sede succursale (realtà scolastica nello stesso Comune della sede centrale con lo stesso codice meccanografico), così come intende l’IISS “Majorana” nel suo sito istituzionale di comunicazione alla voce: “…nuova sede succursale del Majorana a Casamassima…” e alla voce: “…iscrizioni online 2014/15…” dove lo stesso codice meccanografico associa i plessi succursali della sede centrale di Palese, Japigia e Casamassima con il BARH03201G;
  2. se gli ambienti della nuova sede sono già dotati, tra l’altro, come sembra riportare detta comunicazione, di “…auditorium e laboratori appena realizzati…”, quindi già attrezzati e pronti per l’uso;
  3. se è possibile, secondo le normative vigenti, che le iscrizioni al nuovo Istituto si raccolgano presso l’Ufficio Elettorale del Comune e nella fattispecie dal sig. Giacomo Loconsole, come si evince da diversi siti WEB, smentendo di fatto quanto affermato circa le dotazioni già esistenti, presso il nuovo Istituto.

 

Dr. Ignazio ZULLO

 

Commenti  

 
#19 Un insegnante 2014-02-26 18:33
Insistenti girano voci che sul terreno circoscritto dal nuovo plesso scolastico, sorgerà una struttura alberghiera con annesso ristorante.
Se ciò fosse vero, Casamassima avrebbe una scuola all'avanguardia, dove gli studenti avrebbero la possibilità di fare pratica sul posto, si organizzerebbero stage a livello nazionale con docenti e alunni provenienti dall'esterno e posti di lavoro agli studenti più meritevoli.
Un sogno???
Questi sono i programmi, lasciate stare le polemiche!
 
 
#18 Casamassimese DOC 2014-02-26 17:25
PER #16/#17
MA IL SINDACO LO CONOSCETE?????
SI CAPISCE CHE NON AVETE AVUTO LA S-FORTUNA DI CONOSCERLO. CI AGGIONIAMO ALL'INIZIO DELLA SCUOLA. MI RACCOMANDO, SE SCAPPERETE VIA IN TANTI, GLI ALTRI ISTITUTI DIFFICILMENTE VI POTRANNO/VORRANNO ACCOGLIERE. BUONA FORTUNA AI VS RAGAZZI!!!
 
 
#17 Mary73 2014-02-25 23:46
Sul fatto che la scuola parta sono fiduciosa...spero che le promesse fatte dal sindaco vengano mantenute!!c 'ero anche io ad un open day...speriamo solo che le parole diventino fatti concreti e un po' di nostro c'è lo dobbiamo pure mettere dando fiducia a ciò che sta nascendo!
 
 
#16 alex 2014-02-24 15:12
cara mary ti posso assicurare che la scuola sarà efficcente dal primo giorno ho assistito come genitore allOPEN DAY è il sindaco ha assicurato della sua funzionalità per chiarimento puoi trovare il recapito tel. sulle locandine pubblicitarie
 
 
#15 mary73 2014-02-23 23:55
Salve, girando per il web (in cerca disperata di capire) ho letto i vostri commenti, dato che ho u figlio che vorrebbe iscriversi a casamassima vorrei sapere se e affidabile la situazione e se ne vale la pena....o è meglio continuare a sovraffolare castellana???
 
 
#14 Poveri ragazzi 2014-02-23 22:24
Scomettiamo che a settembre più della metà cambiano scuola. Sono coraggiosi i genitori che hanno iscritto i propri figli a questa scuola, senza laboratori, senza docenti titolari e con preside e segreteria lontane. Ne vedremo delle belle...
 
 
#13 pro istituto 2014-02-21 19:47
E' stato assegnato il codice meccanografico e ci sono già due classi di iscritti alla prima di cui una solo di Casamassimesi. Cornacchie e cassandre ritornate a casa e nascondete le facce nere.
 
 
#12 Rido 2014-02-21 15:20
Per post #10.....certo che è come dici tu. Lui ha promesso €300mila per l'allestimento ma si è reso conto di non poter mantenere la promessa... Primo perchè non ha i soldi e per secondo pensava di poter comprare cucine e frigo dal negozio di * delle bombole.Ahahahahaaaaaaaaaaaaaaa
 
 
#11 OLMO 2014-02-21 14:47
PER L ABATE ANTONIO............sai com'e' a pensare male qualche volta ci si azzecca!!!!!!!!ti ripeto matarrese spa e' la societa' meno indicata a sponsorizzare....gia' e' brutto sentirsi dire che e' grazie a loro e alla loro accellerata sui lavori che e' stato possibile tutto questo!!!!!!!!!mah!!!!!!!
 
 
#10 la farsa 2014-02-21 08:20
comincio a pensare che sia proprio birardi a non volere la scuola superiore! persino la sinistra lo ha favorito offrendogli un assist imbarazzante ( per se stessa) e questo continua a fare * su *, pasticci su pasticci...ma vuole proprio che si blocchi tutto?????
 
 
#9 Lucia 2014-02-20 23:05
Pare che la baldoria di questi potenti che fanno il bello e il cattivo tempo danneggiando intere comunità per interessi personali, stia finalmente per finire!
Il popolo, stanco e cosciente, volge il proprio interesse sempre più verso il M5S che vede nell'onorevole Alessandro Di Battista la punta di diamante di un movimento che manderà a casa questi pericolosi cialtroni!
 
 
#8 L abate antonio 2014-02-20 22:05
per #7 olmo, ma cosa c'entra matarrese in questo caso. Anzi, proprio lui che da giugno 2013, in due mesi, ha dato una accelerata tale ai lavori per completare l'appalto che nemmeno una "ferrari" riuscirebbe a dare quando è in pista. Forse l'ha fatto per farci entrare i ragazzi già a settembre! se no, per quale motivo altro l'avrebbe fatto?
 
 
#7 olmo 2014-02-20 15:28
ma perche' volete l'illecito a tutti i costi?
effettivamente affinche' la scuola fosse perfetta e funzionante in tutti i suoi angoli e segreterie, doveva essere deciso gia dallo scorso anno, pero' dovete saper che questi passaggi( e mi riferisco soprattutto alle iscrizioni) sono molto complicati...questo non accade solo per la vostra scuola ma accade per tutti quegli istituti (in italia) che per l'anno 2014/15 diventeranno istituti comprensivi......molte suole,le principali, si fanno carico delle iscrizioni, o assumono un referente,per poi inserire tutti i dati e poi(la segreteria mette tutto in ordine)....certo e' difficile pensare che la scuola possa essere una succursale (e troppo lontana) e per logica dovrebbe essere una distacccata (per buona pace degli insegnanti).

faccio un oiccolo appunto sull'ultima parte dell'articolo riferito all'ingerenza di imprese private....ebbene...tutte le scuole consultano e sperano nell'aiuto di sponsor esterni per favorire e migliorare la programmazione didattica e i piani formativi(visto che genitori e scuola non hanno le possibilita' per farlo) e sono moltissime le iniziative di sponsor.....certo e' che gli sponsor bisogna saperli scegliere, gli sponsor devono essere discreti (non invadenti nelle forme e nella pubblicita'), gli sponsor devono essere credibili e onesti, gli sponsor devono fare il bene della collettivita'.................quindi mi auguro che il gruppo matarrese si metta da parte (la scuola non ha bisogno anche di questo)
 
 
#6 cittadino 2014-02-20 15:04
la politica è capace a distruggere tutto, anche la cultura, stanno sollevando polveroni inutili per questa scuola; ma piantatela che siete tutti ridicoli, pensate a farla partire e a formare dei bravi studenti.
 
 
#5 Prof. Millelli G. 2014-02-20 10:22
Ancora problemi per questa benedetta scuola? Importante evitare ulteriori manifestazioni con relativi discorsi. Mortificano la comunità tutta!
 
 
#4 Rino 2014-02-20 00:06
Svolgere l'attività di sindaco non è così semplice come qualcuno pensa. Chiedetelo al signor Birardi che ci ha voluto provare e...vedete che Casini ha combinato!
 
 
#3 Costruttivo 2014-02-19 19:52
E la telenovela continua.
Sindaco, gli errori e la superficialità non pagano, e chissà quando questa telenovela avrà termine e in quale modo.
Troppe chiacchiere e poca sostanza!
 
 
#2 mirko 2014-02-19 19:32
Cominciano i problemi. E stavolta la sinistra non c'entra.
 
 
#1 Un cittadino 2014-02-19 18:24
Stiamo superando ogni limite! L'illecito è diventato regola!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI