Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

DOMANI GIORNATA DELLA MEMORIA, COSA BOLLE IN PENTOLA

giornata memoria

Diversi gli appuntamenti legati, anche quest'anno, alla riflessione e al ricordo dell'Olocausto. Seppure con una leggera flessione rispetto agli scorsi anni, la Giornata della memoria rappresenterà ancora una volta un'occasione per meditare su ciò che è stato, soprattutto allo scopo di trasmettere un messaggio positivo alle ultime generazioni, così lontane da una delle pagine più drammatiche della storia recente e di tutti i tempi.

Le manifestazioni organizzate non saranno però concentrate in un sol giorno, il 27 gennaio appunto, ma diluite nell'arco delle prossime due settimane ed affidate in particolar modo agli istituti scolastici e alle associazioni casamassimesi, oltre che al mondo politico che come ogni anno dedicherà un pensiero speciale alla commemorazione delle vittime della persecuzione antisemita.

Per cominciare, lunedì 27 gennaio, a partire dalle ore 10, presso l'auditorium della sede succursale della scuola media 'D. Alighieri', avranno luogo due diversi momenti dedicati alla Shoah, scanditi dalla presentazione, indirizzata alle classi terze, del libro 'Music in Terezin 1941-1945' di Joza Karas e di un video, il tutto affidato a Raffaele Pellegrino, ricercatore presso l'Ipsiac di Bari.

L'appuntamento si arricchirà successivamente di una rappresentazione teatrale che si caratterizzerà per l'adattamento dei contenuti alle classi di riferimento e dunque alla fascia d'età degli studenti a cui sarà indirizzata per far sì che tutti possano comprendere appieno il senso della Giornata della memoria.

"Presso la scuola media di Casamassima, in realtà, più che di Giornata della memoria si parla di Mese della memoria e del ricordo", ha tenuto a precisare la professoressa Laura Busetti, che ha aggiunto che "oltre al discorso relativo ai campi di concentramento, tendiamo ad estendere la riflessione anche alle foibe, quale ulteriore episodio di negazione della libertà". A tal proposito va sottolineato che il Mese della memoria e del ricordo è un progetto di istituto inserito già da diversi anni nel Piano dell'offerta formativa (POF) della scuola media e che prevede, tra le altre cose, una fase di preparazione degli studenti ai contenuti legati all'antisemitismo, consistente nella lettura e nel commento di documenti legati al periodo di riferimento e nella visione di film con conseguente dibattito sui temi trattati.

La commemorazione dell’olocausto sarà anche oggetto di un'iniziativa in programma presso il 2° circolo didattico 'G. Rodari' che giovedì 6 febbraio riunirà tutti i bambini delle classi quarte in un incontro con Anna Sarfatti, una delle autrici del libro 'L'albero della memoria. La Shoa raccontata ai bambini'. Il romanzo, scritto in un linguaggio adatto a tutte le età, descrive, attraverso le parole del piccolo protagonista, Samuele Finzi, la situazione che affrontarono gli ebrei italiani durante il periodo nazista. Il libro, comunque, è già stato distribuito ai docenti delle classi interessate di modo che, già prima dell’incontro, gli alunni possano analizzarne i passi salienti, cercando di comprenderne così al meglio sia i contenuti che il significato della Shoa in senso allargato.

In ultima istanza, ma solo per ragioni di ordine cronologico, l'associazione turistica Pro Loco sta definendo assieme a Vitoronzo Pastore il programma per la realizzazione di una Giornata della memoria dedicata al ricordo della 'Divisione Acqui' nel 70° anniversario dell'eccidio. Tale momento prevederà la visione del film-documentario 'Onora il padre' ed un successivo dibattito sul tema di rilevanza storica a cura di esponenti dell'Arma dei Carabinieri e di esperti nella materia. A fare da cornice all'evento, la mostra icnografica di Vitoronzo Pastore intitolata 'La Posta della Divisione Acqui'. Appuntamento al pomeriggio di domenica 9 febbraio, a partire dalle ore 18, presso le Officine Ufo.

Infine anche l'Unitré organizza, come ogni anno, una lezione ad hoc. Mercoledì 29 gennaio alle 17.30, presso la sede di via Pacinotti, Antonella Lingria terrà una conferenza dal titolo "Educazione alla memoria. Riflessioni e documenti sulla Shoah". L'ingresso è libero.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI