Venerdì 14 Dicembre 2018
   
Text Size

ENEL, UN BAR CASAMASSIMESE ABUSIVO

gdf scatto matto

C’è anche un bar casamassimese nell’elenco dei locali pubblici abusivamente allacciati alla rete elettrica. Lo hanno scoperto i Baschi verdi del gruppo pronto impiego di Bari durante l’operazione ‘Scatto matto’, d’intesa con la security dell’Ente nazionale energia elettrica (Enel). In totale sono 131 i soggetti denunziati all’Autorità giudiziaria per furto di energia elettrica, di cui 6 tratti in arresto, evidentemente convinti che bastasse bypassare il contatore dei consumi per collegarsi abusivamente alla rete elettrica e usufruire gratuitamente di un servizio che altri “comuni” utenti pagavano regolarmente.

Le Fiamme gialle al termine dell’attività di servizio, svolta dalla metà del 2013 ad oggi, hanno individuato 125 esercizi commerciali (bar, pizzerie, ristoranti, lavanderie e pescherie), ove venivano consumati i reati di furto aggravato o di truffa, mediante l’allaccio diretto o apposizione di potenti magneti sul contatore elettronico che permetteva un risparmio fino al 99% del consumato. In alcuni casi, la “fantasia dei ladri di energia” aveva dato luogo alla creazione di opere murarie in cartongesso o arredamenti su misura per mascherare l’intento fraudolento. A conclusione dell’attività d’indagine, tutte le utenze sono state disattivate dai tecnici dell’Enel, mentre i contatori, i “cavi passanti” e altro materiale tecnico strumentale alla frode sono stati rimossi e sequestrati.

Secondo i calcoli forniti dall’Enel sono 14.500.000 i kw sottratti in modo fraudolento, pari a un valore commerciale di oltre 4 milioni di euro; l’Iva da recuperare, invece, ammonta a circa un milione di euro.

Nei dintorni, oltre Casamassima ci sono anche Putignano (un panificio e un ristorante), Polignano (una sala ricevimenti), Turi (una sala ricevimenti), Cassano (un privato), Santeramo (un ristorante), e Acquaviva (un bar).

Commenti  

 
#6 sincero 2014-01-31 01:14
facevno bene! tutti ad indignarsi e alla prima occasione...
 
 
#5 mery 2014-01-28 11:35
infatti, pubblicate il nome, così nessuno ci va più
 
 
#4 Turese 2014-01-28 00:08
Strano perchè su Turiweb c'è il nome della sala ricevimenti di turi che ha profittato, forse loro sono più coraggiosi.
 
 
#3 Indignato 2014-01-27 13:52
Ma dire nome del Bar in modo che sappiamo chi ruba ?
 
 
#2 indignato 2014-01-27 12:51
perchè non rendete pubblico il nome del bar?
 
 
#1 italiano 2014-01-26 20:48
V e r g o g n a ....che altro dire.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI