Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

IL COMUNE DI CASAMASSIMA RECUPERA L’EX-CARCERE

carcere

Durante la prima riunione di coordinamento il presidente della Pro Loco, Maria Rosaria Tanzella, ha anticipato, su concessione del sindaco Birardi, l’ambizioso progetto comunale di realizzazione di un grosso contenitore culturale all’interno dell’ex carcere grazie a finanziamenti europei richiesti attraverso il Gal Sud Est Barese.

La struttura, che prenderà l’emblematico nome di “Evasioni”, sarà completamente ristrutturata e diverrà sede di diverse associazioni che dovranno convivere e collaborare per fornire alla popolazione servizi di carattere didattico, culturale e ricreativo, di utilità sociale e di assistenza all’infanzia.

Il centro polifunzionale sarà messo a servizio del Comune di Casamassima, delle scuole, delle associazioni e del mondo del lavoro con destinazione di sale per mostre, convegni, laboratori per la didattica in attività agricole, artigianali, artistiche e culturali.

Il progetto è stato approvato, restano da capire tempi e modi.

Commenti  

 
#11 olmo 2014-01-27 19:16
e' da un po che non vi leggevo, sono compiacuto, ricordo un po di mesi fa la storia dei falchi grillai e 'l'impegno dell'assessore petroni per la riqualificazione del dell'ex carcere...ricordo anche della scuola (non mi entusiasma l'indirizzo scelto) vedo che tutto procede..........bene bene che sia il buon vento per casamassima?
 
 
#10 Rino 2014-01-26 13:50
Ecco... mi piacciono questi post, poiché dimostrano che quando varii interlocutori, volontari e non, si parlano, chiarendo i propri obiettivi, addivengono a risultati validi per entrambi e forieri di prospettive di crescita socio-culturale per tutta Casamassima.
Questo è l'approccio auspicato per tutti coloro (singoli ed associazioni) che operano sul ns. territorio.
Buon lavoro
 
 
#9 cittadino 2014-01-26 11:21
Ma cosa sta succedendo a Casamassima. Finanziamento per piste ciclabili approvato, idem per l'ex carcere, strade sistemate, scuola superiore realizzata. E' una rivoluzione. Dobbiamo essere tutti fieri di questi risultati e cercare di andare avanti insieme per il bene dl paese.
 
 
#8 casamassimese 2014-01-24 19:35
Nel Gal Seb, Casamassima è rappresentata politicamente dall'assessore Petroni, il quale si è impegnato per ottenere questo finanziamento. Finalmente qualcuno ha pensato ai ns. ragazzi, alle associazioni e ad arricchire la cultura casamassimese. Grazie assessore per il risultato ottenuto.
 
 
#7 Volontara LIPU 2014-01-24 10:00
Tengo a precisare che LA LIPU è sempre riconoscente alla Pro-Loco e alla redazione del giornale per lo spazio ed il supporto, non per noi, ma per salvaguardare il Falco Grillaio. L'associazione sarebbe più che lieta di vedere il Monastero tornare al suo antico splendore anzi, oggi più che mai, vogliamo solo assicurarci che anche la colonia possa rimanere con voi, e che non si ripeta quello che purtroppo è successo al Castello. Come la stessa Pro-Loco afferma la collaborazione porterebbe al miglior risultato ed è quello che noi auspichiamo. Scusandomi ancora della sbagliata interpretazione dell'articolo. Cordialmente
 
 
#6 PRO loco 2014-01-23 23:38
X volontario LIPU
Abbiamo condiviso le Tue preoccupazioni, le iniziative della LIPU , abbiamo ribadito la necessaria salvaguardia anche nel PPTR dei beni materiali e immateriali compreso flora e fauna, siamo sempre stati entusiasti dei Falchi Grillai fotografandoli e recuperando i piccoli caduti dal nido. Stai certo, sicuro e sereno perchè nella struttura EVASIONI ( ex-carcere madamentale di Casamassima)con te faremo subito una conferenza e mostra come più volte ci siamo ripromessi invitando le scuole, associazioni e amministratori. Fai bene ad essere vigile. Però non si può non restaurare Santa Chiara solo perchè ci sono i Falchi Grillai ne parliamo e troveremo le soluzioni più giuste , magari riservando una zona, solo per loro,dell'ultimo piano irragiungibile dall'uomo.
 
 
#5 Volontario LIPU 2014-01-23 19:59
Grazie per la precisazione io non sono di Casamassima, spero che altri non equiv
ochino...
 
 
#4 vincenzo3 2014-01-23 15:14
mi sa che l'amico che si è firmato volontario LIPU ha equivocato...l'ex carcere di cui si parla nell'articolo non è quello situato nel centro storico, ma quello in via Manzoni, vicino il cosidetto campo da tennis
 
 
#3 liberty 2014-01-23 14:01
pronti partenza viaaaa.... fra quanto inizieranno i soliti negativi pessimisti e oppositori a buttare mer....anche su questa cosa? Complimenti all'amministrazione.
 
 
#2 gio 2014-01-22 18:33
Congratulazioni bella cosa !!! :)
 
 
#1 Volontario LIPU 2014-01-22 07:27
A rischio di apparire petulante, sento il dovere di ricordare ancora una volta che, da almeno 4 anni a Casamassima, sul "Carcere" cioè il Monastero di S.Chiara vive una famiglia di Falchi Grillai composta da circa 50 individui. Essi arrivano dall'Africa centro-meridionale tra Marzo e Aprile e sostano fino ad Agosto per compiere la stagione riproduttiva,fondamentale alla sopravvivenza della specie. Questi Rapaci sono protetti da leggi internazionali a causa dell'alto rischio di estinzione ed è vietato dalla legge cacciarli, detenerli in cattività nonché distruggere i loro siti di nidificazione. Proprio quest'anno la LIPU Gravina ha ottenuto finanziamenti dalla Bird-life International, per proseguire l'attività di ricerca e salvaguardia della specie grazie anche ai risultati ottenuti negli ultimi 10anni di lavoro volontario. Dopo aver messo debitamente a conoscenza della situazione sia l'Amministrazione Comunale di Casamassima sia la Pro-Loco attendiamo di essere interpellati per l'inserimento di un piano di salvaguardia della colonia come stabilito dalla legge. Concludo precisando che tutti gli organi competenti in materia, sia nazionali che internazionali sono a conoscenza della situazione e ne seguono gli sviluppi, noi aspettiamo pazienti di poter assolvere al nostro compito.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI