Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

SOLO UN PAESE DORMITORIO? MARTEDÌ NE DISCUTIAMO

macondo evento volpe-sasso light


I beni culturali, questi sconosciuti. Risorsa o ‘cambiale’ per gli enti? E come vanno gestiti?

Il rettore emerito dell’Università di Foggia (già archeologo) Giuliano Volpe, martedì 10 dicembre illustrerà il suo percorso e traccerà un bilancio del suo mandato, interamente speso nella strenua difesa e nella crescita del proprio ateneo, tra mille difficoltà e ostacoli, interni ed esterni. A sostenerlo nella ricostruzione l’assessora regionale alla Pubblica istruzione Alba Sasso. Beni culturali, dunque, paesaggio, ma anche politica, legalità e partecipazione, nel libro di Volpe, ‘Le vie maestre’, che presentiamo contestualmente: “Ho sempre ritenuto un ‘dovere etico’ – scrive – offrire in qualità di rettore, il massimo dell’informazione e di trasparenza sull’Università, da me sentita e vissuta come uno dei principali motori del cambiamento della realtà locale”. “Il futuro – aggiunge anche – appartiene alle città belle”. E dunque, pensando al paesaggio locale e ai beni storici della cittadina di Casamassima (da moltissimi ritenuta la protesi della periferia solo urbana di Bari, un quartiere dormitorio per intenderci) abbiamo voluto proporre il connubio patrimonio culturale-patrimonio architettonico, per una riflessione attorno alla quale dipanare i dubbi iniziali: risorsa o cambiale? Investire o no nella cultura?

A fare da cornice – appunto – uno dei beni più preziosi del patrimonio cittadino, la chiesetta di Santa Lucia, aperta eccezionalmente al pubblico per l’occasione e attrezzata per la conferenza. All’interno della chiesetta un altare nuovo di zecca, in legno e realizzato a mano, la nuova illuminazione che punterà a esaltare gli affreschi storici delle pareti, il portone di ingresso in noce massello completamente ripulito.

A introdurre i lavori una nota storica sull’architettura della chiesa, Marilina Pagliara, architetto da anni impegnato nella valorizzazione del Paese azzurro; a spiegare il progetto di restauro della chiesa di Santa Lucia e dell’Abbazia di San Lorenzo, l’Archeoclub di Casamassima.

L’ingresso è libero, l’inizio dell’evento - organizzato da Casamassimaweb - è previsto per le 19.

Commenti  

 
#1 Salvatore Memeo 2013-12-10 10:18
Il fatto che in Italia si legga pochissimo la dice lunga sul conto del nostro interesse per i beni culturali e la cultura in genere. Gli studiosi che si danno da fare per andare incontro a questo grave "problema" sono meritevoli di stima e non solo ma vanno pure aiutati dalle Istituzioni preposte allo scopo. Tenendo in considerazione il detto "La speranza è l'ultima a morire" io aggiungo che se si perdesse altro tempo sarà proprio la Speranza che ci vedrà morire da ignoranti. Il Poeta Salvatore Memeo socio del Club UNESCO di Bisceglie.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI