Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

COVENT GARDEN, CAPACCHIONE: “NESSUN ALLARME RIFIUTI”

rifiuti stazione differenziata

“La stazione di rifiuti prevista in zona Covent garden sarà un’isola ecologica automatizzata, una raccolta differenziata organizzata, insomma”. Chiarisce subito Donato Capacchione la questione relativa all’articolo da noi pubblicato la settimana scorsa e che aveva suscitato una specie di ribellione dei residenti del complesso di via Pasolini. “Quanto avevo riferito durante la riunione mensile del comitato ‘Rifiuti zero’, lunedì 11 novembre scorso, era semplicemente una soluzione per occultare gli attuali bidoni della spazzatura”. E dunque, quale sarebbe la soluzione? “Si tratta di grandi box nei quali conferire carta e cartone, plastica, alluminio, legno e vetro con una tesserina che aiuterà a calcolare il peso conferito”. Si tratta, in sostanza, di uno strumento di controllo e gestione della raccolta differenziata: è un prefabbricato in carpenteria metallica adibito a contenitore di cassonetti per rifiuti differenziati, monoblocco, collocabile a terra senza opere di fondazione.

Ma come funziona? L’utente conferisce autonomamente il rifiuto tramite badge (tessera di identificazione) e riceve successivamente uno scontrino con il dato di peso attestante la quantità conferita. All’interno dell’isola possono essere contenute diverse tipologie di contenitori, ognuno dei quali ha un sistema di pesatura omologato dedicato. L’utente sceglie la tipologia di rifiuto da conferire sul monitor interattivo e l’accesso ai contenitori è garantito da aperture con porta comandata da elettroserratura. Ogni contenitore è dotato di un dispositivo di controllo riempimento, il quale allerta il responsabile di servizio della necessità di vuotare il singolo container. Lo svuotamento dei contenitori viene effettuato con l’apertura autorizzata solo al personale addetto e con automezzi compattatori.

Quanto ingombra? Una trentina di metri quadrati per un’altezza presumibile di 2-3 metri.

Commenti  

 
#24 vincenzo3 2013-12-04 08:37
leggendo i commenti mi viene da pensare..ecco, la solita guerra tra poveri! C'è gente che ancora considera chi abita al Covent Garden come marziani..tipo l'utente "Domanda". Per "vorreimanonchiedo" che discorsi fa?Il problema della mancanza di spazi e servizi non è solo limitato al Covent Garden ma è di tutto il paese. Chi doveva assicurarsi che l'impresa di costruzione realizzasse anche gli spazi verdi, i cittadini che compravano (e che non avevano accesso a queste informazioni)o il Comune che aveva autorizzato il tutto?Tutti dovremmo chiederci che fine fa l'attuale differenziata che (in qualche modo) viene fatta, non solo chi abita al Covent. Le perplessità manifestate dagli utenti di fronte a questa iniziativa (che in un primo momento avevo criticato anche io) sono legate al fatto che una cattiva gestione della stazione (e non isola )ecologica, potrebbe causare l'ennesima discarica a cielo aperto, per di più sotto casa.
 
 
#23 Bonerba 2013-12-04 00:47
Signor Verna, tutto quello che accade a Casamassima e a lei sembra fuori da ogni logica, è il risultato di amministrazioni composte da poveri cristi con la presunzione di fare i politici, ma scarsissime conoscenze e spesso intimoriti e silenziosi al cospetto del furbacchione di turno!
Se questa è la verità, perché si ostina a polemizzare?
È sufficiente avere alle spalle una famiglia numerosa, un parente che si * per l'incapace di turno o la faccia delle pantegane per questuare il voto porta a porta e ...ops, si diventa amministratore!
A stò punto con chi parli?
 
 
#22 x sabino verna 2013-12-04 00:02
Ma Lei era l'assessore alla monnezza nell'era De Tommaso? E parli pure, cosa hai fatto tu per migliorare il servizio quando eri assessore. Niente perchè non c'eri mai a Casamassima.
 
 
#21 vorreimanonchiedo 2013-12-03 23:19
Quando avete acquistato l'immobile nel Covent Garden vi siete chiesto perchè l'impresa non vi ha consegnato il verde e le attrezzature che per lottizzazione doveva realizzare e che voi avete pagato ? Se si, visto la loro inesistenza eccetto il Dico invece di una piscina, perchè non avete reclamato all'amministrazione comunale di allora ? Quando oggi fate la vostra differenziata, come faccio io, dove portate i rifiuti ? Vi chiedete che fine fanno ? Sapete come si fà la differenziata nei comuni muniti di tale possibilità ? Mi fermo con le domande alle quali dovreste rispondere , e che non avete mai osato farvi o fare. Non si può solo offendere l'intelligenza o la buona volontà degli attuali amministratori solo perchè oggi vi pensano un pò di più di quelli del passato. Covent Garden centro residenziale di chè se non ci sono le attrezzature e i servizi ?
 
 
#20 sabino verna 2013-12-03 19:23
Per vorrei ma non posso...facile usare un simile linguaggio nascondendosi dietro uno pseudonimo..e poi,si guardi bene intorno,magari un'area da 25 mq comunale la si può trovare vicino casa sua,o perchè no nel suo giardino se mai ne è provvista.Perchè saremmo stupidi?perchè riteniamo che prima di arrivare ad avere un'isola ecologica bisognerebbe informare la cittadinanza su come si differenzia e sulla necessità di farlo?e io sinceramente negli ultimi anni non ho visto niente di tutto ciò.Oppure lo siamo(stupidi) perchè rivendichiamo il diritto di veder sorgere un'aera verde in una zona del tutto sprovvista?Le isole ecologiche di quel tipo vanno fatte necessariamente fuori dal centro abitato per un'infinità di motivi che l'ufficio tecnico non si è posti ma che GENTILMENTE provvederemo noi a fare.
 
 
#19 pino 2013-12-03 14:23
x vorrei ma non posso.. se propio puoi fai in modo che il nostro paese si allinei agli altri comuni limitrofi sull'aspetto raccolta differenziata, raccolta port a porta ecc..
cominicamo a far regolarizzare la raccoltra e i contenitori, comuniciamoa far sistemare le piazzole che fanno schifo ai porci, cominicamo a far fare manutenzione e lavaggio a cassonetti..
poi facciamo tutte ISOLE che vuoi..
non dire *!
 
 
#18 vorreimanonposso 2013-12-03 10:24
Siamo alle solite , la paura del cambiamento, e pensare che noi altri saremo sfortunati a non avere nel nostro quartiere un'isola ecologica; potremmo caricare in macchina i rifiuti e portarli da voi , ma questo non sarà possibile perchè non ci sarà dato il pass.
Quindi di che c...zo vi lamentate stupidi, disinformati e pedanti.
 
 
#17 Daniele 2013-12-03 00:17
Post 16 Gigi, devi fartene una ragione. Nella nostra zona le aree destinate a verde e servizi, già da tempo sono state cementificate!
L'abusivismo edilizio proprio qui ha raggiunto il suo massimo splendore e gira voce che decine di denunce ben dettagliate muoiono, giorno dopo giorno, nei vari scaffali!
Nessuno mai potrà ridare quello che di diritto spettava ai nostri figli e peggio ancora nessuno mai pagherà per questi delitti. Chissà, se i colpevoli, dal volto pulito e l'anima nera, continueranno ancora a circolare a tra di noi è magari con ...un incarico politico!
Chi vuole intendere, intenda, Gigi.
 
 
#16 gigi 2013-12-02 12:50
La prima cosa da fare nella zona è creare una zona verde per i bambini ripulendo la zona di fronte al Coven Garden. Pensiamo alle cose che servonpo alla collettività Saluti G.
 
 
#15 Domanda 2013-12-02 12:46
Se si svalutano le case dei residenti del coven garden, non penso che i Casamassimesi veraci saranno dispiaciuti.
Per un quartiere dormitorio non interessa a nessuno forse, saranno anche contenti essendo Casamassima diventata come Lampedusa.
 
 
#14 domanda 2013-12-01 23:45
Anche le competenze sull'ambiente sono di Capacchione???? Povero Comandante....Alza la voce!
 
 
#13 Casamassimese 2013-12-01 22:14
Signori ma Vi rendete conto che certamente in paese la differenziata quasi certamente si farà a livello condominiale, come accade in quasi tutta Italia, e quindi in ogni condominio vi saranno tanti cassonetti quanti sono i tipi di rifiuti, mentre nella zona del covent garden, grazie a quell'isola ecologica che alcuni criticano, ci saranno solo quelli dell'umido e dell'indifferenziato??? Questo è il futuro....... guardate avanti!!!
 
 
#12 residente di Covent 2013-12-01 19:15
ma siamo impazziti, ma vi rendete conto che le nostre case si svaluteranno con questa vostra "brillante idea"? non ci avete neanche chiesto niente! facile prendere le decisioni quando il rione non è il vostro vero???????? come al solito noi poveri cittadini ne dobbiamo sempre pagare le conseguenze!!!!!!!! sono molto adirata!!!!!!!!
 
 
#11 Casamassimese Doc 2013-12-01 18:52
Cari amici sembra che il tutto sia progettato perchè si devono tenere contenti i due del Mov Schittulli, il sindaco deve dare una "camomilla" a Nacarlo che gli chiede sempre chiarimenti e trasparenza, circa l'operato suo e del suo braccio Capacchione. Quindi caro Verna, devi chiedere spiegazioni ai due succitati; hai ragione, terranno contenti gli abitanti della zona sanando l'area dalle "pantegane" dell'incolto e metteranno un'area discarica che, se non curata e affidata a due persone al giorno, diventerà una discarica a cielo aperto sotto i balconi dell'assessore con la presenza di "pantegane" di discarica.
Non farti fregare Nacarlo, apri gli occhi, un tuo elettore
 
 
#10 CURIOSONE 2013-12-01 08:07
Mi chiedo, se questo dice simili castronerie (e sono gentile) come è' mai possibile che gli hanno rinnovato il contratto è aumentato lo stipendio?
Architetto ma davvero pensa quello che dice? Lei non è di Casamassima ma sappia che ci sono degli ottimi psichiatri.
 
 
#9 Leo 2013-11-30 23:02
Capacchione . Per favore se
Non hai interessi particolari a realizzare questa cosa di cui noi non siamo a conoscenza ....
Per favore ammetti che è un grande * ...!!
Cosa serve monitorare la differenziata quando non si pratica in tutti il resto del paese ????!!
Cosa serve sto gabbiotto che diventerà preda di vandali !!!
Perché complicare la vita quando è più che mai necessario semplificar la ????
Dimmi capacchione .... Dimmi !!!
 
 
#8 Casamassimese 2013-11-30 21:18
Sabino stai tranquillo, l'area interessata sarà di oltre 200 mq, sarà videosorvegliata e protetta sia per la sicurezza che per l'impatto paesaggistico. Lascia fare al centrodestra che le cose le fanno bene. Mi raccomando .... all'inaugurazione porta i pasticcini!!!
 
 
#7 sabino verna 2013-11-30 19:09
Qui si parla di un progetto sperimentale per il quartiere quando è l'intero paese a necessitare di un'isola ecologica efficente.Che fate, sprecate un finanziamento regionale per 700 persone?e il resto del paese?oppure nelle vostre intezioni c'è il solito modo di operare:intanto la facciamo facendo credere che ne usufruiranno solo i residenti e dopo a poco a poco allarghiamo il bacino di utenza!!!quante volte abbiamo visto tutto ciò?e poi,fare un isola ecologica senza prevedere la raccolta dell'umido?a che serve?sa che l'umido rappresenta il 30-40% della differenziata? poi lei ci vuol far credere che basteranno 30 metri quadrati?ma sa quanto sono?appena una stanza piccola di una casa?ma ci vuole prendere in giro?per fare un'isola ecologica seria ci vogliono almeno 200-300 metri quadri,lo sa?ne ha mai vista una?attendiamo con ansia le sue risposte...
 
 
#6 giovanni ferriero 2013-11-30 17:52
ma ing.capacchione ma questa idea l ha partorita la sua testa perché c'è da proccuparsi ma lo sa cosa è un'isola ecologica?Ha ha visto mai le realta del nord dove veramente si fa la differenziata e dove chi veramente guadagna e il singolo cittadino che conferisce i rifiuti non il tugurio che lei prospetta ma si chiede per ragioni di sicurezza cosa puo' accadere ha chi resta intrappolato nel deposito per giunta non ha norma in materia di sicurezza?L'isola ecologica si crea in periferia o lontano dai centri abitati tanto a lei importa poco di tale situazione in quanto non abitante in loco frega poco l'importante che il suo sigaro sia sempre acceso per fiutare gli *.Ormai qui siamo tutti stanchi di questa gestione delle cose si pensa all'isola ecologica e non si pensa agli escrementi dei cani che tra qualche giorno arriveranno sotto l'uscio di casa se già non sono arrivati ,scarsa pulizia delle strade e lei prospetta questo popo' di isola ma seriamente quando le partorisce certe idee le fa con criterio o con menefreghismo.
 
 
#5 Leo 2013-11-30 08:08
Capacchione ... Un nome una garanzia ... Non c'è allarme spazzatura in giro ??????!??!!
e tu come lo chiami tutto lo schifo ed il * che si vede x le strade., Vicino alle piazzole ??? raccolta differenziata inesistente ... Bidoni scoperchiati rotti e schiacciati ... Bidoni che provengono da altri paesi ... La pulizia degli stessi che non viene effettuata e causa un cattivo odore ... Zero manutenzione .. Macchine della raccolta rotte ed inadeguate ... Operatori scazzati...
Se questo non è allarme allora è vero che sei proprio un * !!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI