Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

STASERA MUSICALE ‘SOTTO GLI ALBERI’: "MI RITORNI IN MENTE"

corso

Mi ritorni in mente… sarà un viaggio nel passato, non un amarcord, ma un modo di far rivivere il corso per una sera come accadeva abitualmente negli scorsi decenni”. Così ci spiega l’oggetto della sua iniziativa Nicola Pastore, ideatore e curatore insieme a Nicola Magaletti del profilo facebookkiano ‘AmoCasamassima’ e organizzatore principale dell’evento Mi ritorni in mente… programmato per stasera.

“La voglia di organizzare una manifestazione anni ’70 e ’80 sotto gli alberi di corso Vittorio Emanuele mi è venuta quando, dopo aver chiesto più volte ai seguaci del profilo AmoCasamassima fotografie di quegli anni scattate fra le comitive che frequentavano il corso, mi sono reso conto che nessuno le ha. È un buco di oltre vent’anni di vita che manca a Casamassima e che rivivendo per una sera possiamo riconquistare”.

Mi ritorni in mente… è una serata organizzata dai due Nicola di AmoCasamassima, Vincenzo Susca, Lino Dell’Aia, Ester De Leonardis e la preziosa collaborazione della Confraternita del Purgatorio “Madonna Santissima del Carmelo” con il patrocinio del Comune e della Pro loco. La manifestazione musicale a tema sarà la scusa buona per ritornare a passeggiare ‘sotto gli alberi’.

All’epoca si chiamava ‘fruscio’, negli anni ’90 ‘vasche’, l’abitudine della gioventù casamassimese di incontrarsi sul corso e percorrerlo avanti e dietro “ogni comitiva aveva la sua panchina dove trascorrere la serata – ci racconta Nicola – ma poi spesso si camminava su e giù per la strada, specie in estate quando ognuno di noi, ragazzo e ragazza, doveva sfoggiare l’abbronzatura accumulata in una giornata di mare”.

È una lamentela comune per i casamassimesi, originari e ‘adottati’, la mancanza della ‘movida’ nel centro; i giovani si incontrano, quando lo fanno, nei bar ubicati in periferia o si spostano fuori paese, i grandi preferiscono stare a casa. Da circa dieci anni il centro di Casamassima soffre di desertificazione allargata che si placa solo in occasione delle manifestazioni che coinvolgono la piazza.

“Nel mese di luglio però ogni sera si tiene la messa per la Madonna del Carmine alla Chiesa del Purgatorio e qualche famiglia si ferma in piazza o giunge sino al corso per una breve passeggiata e un gelato veloce. Fa eccezione purtroppo la domenica in quanto la messa si tiene alla Chiesa Santa Croce. Gli obiettivi della serata Mi ritorni in mente … uniscono sacro e profano. Il 16 luglio dopo la messa delle ore 20.00 in onore della Madonna, scopriremo sul sagrato la Pietra Tonda che sarà finalmente di nuovo visibile alla popolazione. Festeggeremo l’occasione dando la possibilità ai casamassimesi di tardare il rientro a casa. Così inoltre faremo lavorare le attività e i locali del centro. Sarà a costo 0 per i cittadini, infatti siamo riusciti ad organizzare tutto grazie ai soli sponsor. Sono molti i commercianti che hanno creduto in noi e che ringraziamo con il cuore, sottolineo solo che Piccadilly sarà aperto di martedì, un evento nell’evento; il Caffè Italia realizzerà una bella scorta di moretti e il Royal Crown preparerà un menù anni ’70 e manderà solo musica di quegli anni.”

Fitto il programma musicale della serata che si svolgerà sul palco allestito avanti via Rivoli, alla fine del corso: Dj set di Mr Marvis, Conte Roland e Sir J, coreografie de Le Cignette e Scarpette Rosa, cantano le giovanissime Daniela Diomede e Donatella Spinelli.

“Abbiamo voluto e avuto la partecipazione gratuita di soli artisti casamassimesi. Fa eccezione la Murgia’s Street Band che servirà più che altro ad attirare l’attenzione.

Campeggia sulla locandina il logo di Radio Maxima, un nome che apre un mondo di ricordi a numerosissimi casamassimesi che l’hanno ascoltata sino al 2001 “I dj storici di Radio Maxima si sono inseriti in un secondo momento per creare gli spot della manifestazione. È indiscutibile che Radio Maxima sia stata la colonna sonora di quegli anni dell’etere casamassimese avendo trasmesso dal 1976 al 2001 ininterrottamente, così mi sembrava giusto coinvolgerla”.

Nell’androne di Palazzo Accadia al civico 43 la Pro loco allestirà una mostra con la strumentazione di Radio Maxima e alcune preziose locandine del Teatro Augusto.

“Casamassima sarà sciovinista per una sera, sarà un evento che il paese deve regalarsi. Io mi auguro che quest’estate siano tante le associazioni o i singoli che prendano delle iniziative simili per far divertire i casamassimesi anche senza soldi del Comune. Se si vuole si può”.

Commenti  

 
#4 PRO CASAMASSIMA 2013-07-22 12:11
Gentile Pierfrancesco, cogliamo i Consigli e ne facciamo sempre memoria; ma se i commercianti e i tuoi amici non leggono quanto pubblicato sulla Voce del Paese , non sono tra gli amici FB della PRO LOCO Casamassima, AMO Casamassima e altre Associazioni ( oltre 10.000), non leggono la Gazzetta del Mezzogiorno e i Manifesti sui muri di Casamassima , noi non sappiamo come raggiungerli...... ma puoi farlo Tu ( per gli amici )e te ne siamo grati ; per i commerciani purtroppo è una vecchia storia.
 
 
#3 mery 2013-07-22 08:47
invece è stato bello vedere Casamassima viva... bella la jazz band vestita in giallo!
 
 
#2 Pierfrancesco 2013-07-21 12:09
l'evento è stato una buona idea ed è parzialmente riuscito. Se posso fare una critica, occorrerebbe che i commercianti Casamassimesi, tipo gelaterie, ristopub e cornetterie, si rendessero conto che con un'occasione del genere non si possono ricevere i clienti con aria quasi stufata e non avere nessuno che pronto a soddisfare le richieste, peraltro terminando i prodotti e chiudendo le saracinesche prima ancora che sia terminata la manifestazione. In ogni caso, se lo scopo è quello di vivacizzare il Paese e sviluppare il commercio dei locali, la prima cosa da fare è pubblicizzare l'evento oltre i confini della città per permettere di "attirare" moneta. Molti miei amici casamassimesi invece non sapevano nulla e non hanno patecipato. Prego voler prendere quanto scritto come un consiglio per eventualmente migliorare le prossime manifestazioni. Saluti
 
 
#1 Marta 2013-07-17 14:55
Splendido copia incolla dell'evento precedente,perfettamente allineato al momento storico, politico e culturale del paese Casamassima. Solito comizio autocelebrativo del nostro amato Sindaco. Capite perchè la gente sceglie i nostri bar di periferia, oppure Conversano, Polignano, Mola, Monopoli ecc. ecc. ecc.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI