Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

RIFIUTI, ECOLOGICA ANCORA IN PROROGA

cassonetti 03

A proposito di rifiuti. In queste ore si sta lavorando alla compilazione del questionario da inviare all’Aro in vista della prossima gara per l’assegnazione del servizio di igiene urbana. Intanto per il funzionamento dell’Ufficio-Aro, all’interno del Comune di Casamassima è stato nominato formalmente l’architetto Donato Capacchione, attuale responsabile del servizio tecnico. Con questa nomina il Comune fornisce il personale per l’Ufficio-Aro (ogni Comune nomina il personale, secondo quanto previsto in convenzione) a fronte di una quota di spesa di 4.796 euro. Al contempo, vista l’attuale situazione di attesa, il Comune ha prorogato all’Ecologica pugliese il contratto di altri due mesi (fino al 31 maggio 2013).

Tra le informazioni richieste dal questionario vi è senz’altro il numero di abitanti (Casamassima sfiora ormai i 20mila residenti) tra centro abitato e case sparse; la tipologia dei contenitori e la sua frequenza di svuotamento; se vi siano soggetti diversi dal gestore preposti alla raccolta (per esempio raccolta carta da parte di onlus); se vi è compostaggio domestico e le stime turistiche; i mezzi di proprietà comunale; gli introiti degli ultimi 3 anni della Tarsu; la caratteristiche delle utenze (per esempio luoghi di culto piuttosto che edicole o farmacie o mercato o bar etc.); componenti del nucleo famigliare; raccolta indifferenziato e umido, carta e cartone, vetro, lattine e plastica; spazzamento ed eventi pubblici.

La differenza la fa la differenziata (al di là del giro di parole): se con il ferro intere generazioni hanno vissuto degnamente guadagnandoci, smaltire il legno costa circa 30 euro per tonnellata. Ma Casamassima non ha un’isola ecologica e la differenziata è ancora un miraggio. Abbiamo perso anche quest’anno l’incentivo Ecotassa (come da legge regionale 38/2011). Nella delibera regionale, infatti si legge: Viste le risultanze dell’istruttorie espletata sulle istanze comunali pervenute, anche in data successiva al 5 dicembre 2012, da cui risulta che, a fronte delle complessive n. 84 istanze riferite alla linea di Azione 1) Risanamenti aree pubbliche attraverso operazioni di rimozione di rifiuti, l’istanza comunale di Casamassima non è stata ritenuta ammissibile a finanziamento contributivo regionale, perché – si legge ancora – è carente del requisito di ammissibilità (cofinanziamento del 30%) e degli elementi di valutazione (quantificazione del contributo richiesto)”.

E ancora: “Viste le risultanze istruttorie svolte sulle istanze comunali pervenute, anche in data successiva al 5 dicembre 2012, da cui risulta che, a fronte di n 48 istanze riferite alla Linea di Azione 3) Rimozione e smaltimento materiali contenenti amianto pervenute sono state ritenute ammissibili a finanziamento contributivo regionale le seguenti istanze comunali, Casamassima – è riportato – non risulta rispettato l’obiettivo della Linea di azione”. Le linee di azione, in tutto, erano 4: Risanamenti aree pubbliche attraverso operazioni di rimozione di rifiuti; Indagini preliminari (D.l.gs 152/2006); Rimozione e smaltimento materiali contenenti amianto; Innovazione dei sistemi di raccolta differenziata volte a integrare mezzi e attrezzature dei servizi di raccolta per massimizzare la qualità dei flussi dei rifiuti raccolti in modo differenziato; e volte a integrare il servizio di raccolta con strumenti dell’Information and communication technology.


[da La voce del paese del 13 aprile 2013]

Commenti  

 
#2 Vergogna!! 2013-05-01 23:09
Concordo con #1 Può. Casanassima continua a dare soldi e a non volersi scrollare di dosso questa impresa. Casamassima si che si "differenzia" dagli altri paesi per il pietoso e caro servizio di raccolta rifiuti. Al Nord e non solo e già da 10 anni che si fa la raccolta differenziata, qui a Casamassima a malapena e ha fior di quattrini si tenta di raccogliere o nascondere la monnezza. VERGOGNATEVI!!!!!!!
 
 
#1 Può 2013-04-30 16:15
Vergogna .. Continuiamo a prorogare un servizio disastroso e scabroso .... Ma l'importo della tassa è tra i + elevati ..è uno schifo .. Questo paese ,unico ormaio tra i paesi confinanti , è uno schifo .. Fate schifo vergogna !!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI