Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

MULTE AUCHAN: E LA GAZZETTA AFFONDA. ASCOLTA LA PUNTATA

auchan

Torna la questione parcheggi Auchan anche sui quotidiani nazionali. La Gazzetta di Bari apre con un paginone dedicato alla presunta contesa tra amministrazione e centro commerciale riportando la vicenda della raffica di multe di sabato scorsoAbbiamo provato a contattare telefonicamente il consigliere delegato al Bilancio, Franco Pignataro, per ben due volte, ma non abbiamo avuto fortuna.

Intanto, altra notizia locale, abbiamo chiamato Natale Gargaro, presidente dell'associazione Maxima soccorso, che ci ha chiarito la questione ambulanza.

Dalla cronaca nazionale: Marini prossimi presidente della Repubblica? Il Pd si spacca. E poi la questione Prodi (che non sarebbe ben voluto in Europa) e lo scoop sui privilegi delle case scontate ai vip politici.


Clicca sul play e ascolta la puntata!

Commenti  

 
#5 benny 2013-04-23 21:53
fRANCESCA SEMPRE IN RITARDOOOOOOO...;))
 
 
#4 Diciamolaverita 2013-04-18 14:12
Va bene essere severi per chi occupa i posti riservati ai diversamente abili, ma è anche vero che bisogna controllare anch'io chi mette permesso per parcheggiare e non è diversamente abile. Se non sbaglio il permesso si deve usare quando è realmente accompagnata la persona con l'endicap. Dico un'altra cosa i vigili sono pregati anche di verbalizzare anche nel paese, ci sono vie dove è diventato impossibile circolare a doppio senso, perché la gente preferisce parcheggiare in divieto di sosta.
 
 
#3 G.Maurizio Pinto 2013-04-18 13:29
bene per le multe, ma i cari signori vigili di casamassima dovrebbero controllare se nelle auto CI SIANO REALMENTE i contrassegni e non fare multe "en passant" come hanno fatto con me, titolare VERO di REALE contrassegno...
 
 
#2 GIACOMOMARIELLA 2013-04-18 11:24
Fanno bene a fare multe devono rispettare le strisce segnaletiche è persone chè occ
0upano parcheggi di invalidi
 
 
#1 Alessandro Ceglie 2013-04-18 08:32
D'accordo,
si puo' ritenere che dietro ai "picchi di severità" delle forze dell'ordine ci siano ragioni che collidano col buon senso (che sempre deve fare da filtro all'attività di controllo... altrimenti l'itera giurisprudenza si risolverebbe all'applicazione di formule matematiche e non ai tribunali). E si potrebbe auspicare ad un controllo più omogeneo nel tempo che allontani qualche dubbio.

Tuttavia è indiscutibile il libertinaggio, spesso addirittura ingiustificabile, anzi inspiegabile, cui si assiste in materia di parcheggio.

Premetto, che io sono tra quei fortunati che, qualche anno fa, è stato multato all'interno del parcheggio e, col capo cosparso di cenere, ha prontamente provveduto a sanare la propria posizione di trasgressore.

Qui parliamo di:
- posti per disabili occupati da chi non ne ha diritto;
- il controsenso prontamente imboccato dal lato OVS... e per non fare 30 soli metri in piu'!!
- tagliare la doppia linea (sul ponte!!) per prendere la statale 100... per non fare quei 100 metri (totale andata e ritorno) girando alla rotonda.
- vetture lasciate oltre i cordoli e che in orari di punta rendono estremamente difficoltoso il transito delle altre vetture ed estremamente pericoloso l'attraversamento da parte dei pedoni (con bambini al seguito)

Sono tutti atteggiamenti "da furbi" che non è possibile correggere se non con un'azione più severa. Dobbiamo prenderne atto: facciamo parte di una società che VUOLE essere bacchettata.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI