Mercoledì 19 Dicembre 2018
   
Text Size

RIFIUTI, IL CONTENZIOSO TRA ECOLOGICA E COMUNE VA AVANTI

tar-bari


Il contenzioso tra il Comune e la ditta che ha in carico il servizio di igiene urbana di Casamassima, l’Ecologica Pugliese, è attualmente in corso. Nel senso che dopo il provvedimento di recupero delle “somme erroneamente erogate” disposto dal responsabile del servizio di Polizia municipale a fine gennaio scorso (per un importo di circa 500mila euro) e di cui avevamo dato notizia nelle settimane passate, era giunta la sentenza del Tar Puglia (n. 96 del 13 febbraio scorso), secondo la quale “il giudice adito – come riportato in una nota trasmessa alla redazione dalla stessa Ecologica – ha accolto il ricorso cautelare presentato dalla Ecologica pugliese srl e ha sospeso l’efficacia della determinazione sopra indicata”.

ivano eramoAllarme rientrato dunque. E invece no, il contenzioso va avanti. Con un’ordinanza successiva, “esprimendosi in sede cautelare e, quindi, in attesa della decisione del merito della causa, ha rilevato che vi sarebbe un pregiudizio economico della ricorrente (Ecologica Pugliese)”. Questo quanto riportato in un’altra nota, del comandante della Polizia municipale stavolta, che continua: avuto riguardo della somma pretesa dal Comune a titolo di indebito [...] e dal fatto che il Comune, con gli atti impugnati, ha altresì disposto in via unilaterale la immediata sospensione del canone contrattuale”. Per tale motivo, scrive, ha accolto “la domanda di sospensiva in relazione alla pretesa restituzione della somma di euro 505.532,46 e in relazione alla disposta interruzione dei pagamenti dell’ordinario canone contrattuale, subordinando la sospensione degli effetti dei predetti provvedimenti alla prestazione, da parte della ricorrente, di una cauzione (anche mediante fideiussione bancaria) per l’importo forfetariamente stabilito in euro 500.000,00 a garanzia del pagamento di quanto eventualmente dovuto a titolo di indebito.

La partita sembrerebbe ancora aperta, quindi. Il giudice perciò avrebbe stabilito di sospendere la richiesta di immediata restituzione dei 505.532,46 euro al Comune da parte dell’Ecologica, ma a quest’ultima avrebbe ordinato la fideiussione bancaria per l’importo di 500mila. Al Comune infine avrebbe ordinato di corrispondere all’azienda il canone mensile da dicembre 2012 (ricordiamo che l’Ecologica è in proroga di contratto fino a fine marzo).

Dovremo attendere fino a giugno, però, per sapere come va a finire.

Commenti  

 
#2 Slogan 2013-03-26 17:24
Le uniche cose che crescono nel nostro paese sono i contenziosi e la monnezza per strada: CASAMASSIMA RIPARTE.
 
 
#1 vecchia pantegana 2013-03-26 00:43
Più il contenzioso si fa aspro, più il paese si fa fogna! Casamassima avrà più zoccole* che umani????
Non bastano quelle* che già abbiamo!?!?!?
*Zoccola sta per pantegana, ratto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI