Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

IL GRANDE INGANNO (Qualcuno bluffa, ma indovina chi?)

chaplin

L’abbiamo sotto il naso e non lo notiamo. Si dice che a poker i giocatori esperti siano in grado di fingere tanto da indurre l’avversario a cadere nel tranello: vincere mentendo sapendo di mentire. Mentre il povero malcapitato non se ne accorge nemmeno.

‘Il mondo è un teatro’, titola un’opera libraria di Bill Bryson che racconta il dietro le quinte della vita di William Shakespeare, o come ebbe a rappresentare in letteratura Pirandello con ‘Uno nessuno e centomila’. Grandi lezioni di storia, prima che di cultura letteraria.

Un uomo quanto è in grado di interpretare se stesso?

Fuor di retorica, questa settimana facciamo un giro nei meandri del buffo atteggiamento buffonesco di chi parla sapendo di muovere la bocca. O “sbattere la lingua sui denti”, come brillantemente sentenziò un recente ex vicesindaco, uomo di politica formale che vita breve ha avuto nel contesto teatrale odierno.

Non saremo noi a svelare il segreto dell’esistenza, o non saremo noi a insegnare come si sta al mondo, ma permetteteci solo di suggerire al lettore volenteroso che ciò che conta è invisibile a occhio nudo. Sotto la cenere un fuoco arde e ben presto un venticello stimolerà la produzione di una fiamma che incendierà i cuori e le menti di tanti addormentati che esclameranno: “Oddio, non me ne sono mai accorto!”.

Un po’ come la storia della protagonista de ‘L’inganno’, racconto di Thomas Mann, in cui una vedova in età matura a poco a poco si innamora di un giovanotto straniero amico del proprio figlio. Che male c’è? Nessuno. L'amore sembra risvegliare in lei quanto la menopausa le aveva tolto: le mestruazioni. Un segno del destino, la conferma della liceità di una relazione. Ma ecco l'inganno: non di mestruazioni si tratta, ma di emorragie, dovute a un tumore mortale a un'ovaia che la porterà alla tomba in breve tempo. Il racconto è del 1953, all’epoca faceva scandalo raccontare storie di mestruazioni.

Nel 2012 sono ben altri i guai di cui scrivere. Tipo le indagini giudiziarie. Oggi la politica si fa a botta di sentenze. Personaggi si avvicendano nel quadro teatrale di un paese allo sfascio che grida allo spread quando la finanza imprime un’accelerazione, o quando un’inchiesta di mafia urla allo scandalo istituzionale..

Nel 2012 i guai arrivano dalle Procure, talvolta in modo strumentale, dicono. Talvolta per far piazza pulita nello stile del repulisti anni Novanta.

Oggi ci muoviamo scandagliando il territorio a caccia di scivoloni imperdonabili da parte di chi governa: dov’è la giustizia se chi amministra sottrae risorse vitali per i cittadini?

Ma la domanda da porsi oggi è: quanti desidererebbero la bacchetta magica per tornare indietro per valutare meglio il proprio consenso elettorale?

I cittadini ignari paiono statue di marmo, levigate, rifinite e lucenti, sistemate nel parco dell’inganno politico. Ma no: paiono statue d’avorio, perché – come ricorda Mann – il loro mondo non è vero, ma una ricostruzione artificiale. La vita è imperfetta, la letteratura può, invece, raggiungere la perfezione. Nel bene e nel male.

Le Sacre Scritture ricordano efficacemente l’inganno del popolo d’Israele che, prendendo provviste senza consultare il suo Dio, preferì seguire la voce di una politica avida e mondana. Salvo poi errare senza fine.

Caro lettore, non è un sermone, è solo la presa d’atto che qualcuno – anziché pensare a governare questo popolo di pecore risolvendo problemi e cercando soluzioni progettuali – s’ingegna sulla maniera per “distruggerci”. Sì, proprio a noi di Casamassimaweb, come se non vi fosse null’altro.

Noi ci accomodiamo in poltrona e ci godiamo lo spettacolo. ‘The show must go on’.

Commenti  

 
#17 . 2013-01-08 23:24
La PROCURA procura mal di pancia?
 
 
#16 adele 2013-01-08 22:44
Condivido il silenzio stampa del Sindaco,
ma in altri modi a lui più congeniali, comunichi alla Sua gente dei molto poco edificanti episodi che turbano il comune e come pensa di affrontare queste questioni!
Non sono cose personali o private, ma sono anche cose nostre!
E l'opposizione perchè non chiede un consiglio monotematico dove discutere il tutto?
 
 
#15 GRUPPONE 2013-01-08 21:51
VOTIAMO PER EPISCOPO E LUI SI DIMETTE DALLA 1^ COMMISSIONE! E LA RAGIONE? LEI DEVE DELLE SPIEGAZIONI. GLI AVVERSARI POLITICI TROVANO TERRENO FERTILE NEL SUO SILENZIO!
FORSE LA PREOCCUPA QUALCOSA?
LEI RIMANE PROFESSIONISTA SERIO E PREPARATO PER NOI ELETTORI!
O FORSE LE SUE DIMISSIONI SONO FANTASIE DI PERICOLOSI DETRATTORI?
CORAGGIO INGEGNERE, DIMOSTRI IL SUO VERO VALORE, NON PUO' INGANNARCI! IN LEI ABBIAMO RIPOSTO LE NOSTRE SPERANZE!
 
 
#14 Marisa B. 2013-01-06 23:26
DEONTOLOGIA poco saccente,la figlia dell'oppositore Rodi si limita, con dati di fatto alla mano, ad informare anche le capre come lei di quelli che sono gli avvenimenti gradevoli e sgradevoli di questo paese.
Comodo è stato finora operare nell'ombra per interessi personali.
Attenda e vedrà!
 
 
#13 Alessio D. 2013-01-06 23:00
Signor DEONTOLOGIA, se hanno pubblicato il suo commento veramente povero di contenuti e qualitativamente molto deprimente, vuol dire che la redazione pubblica proprio di tutto!
 
 
#12 Quinto Fabio Massimo 2013-01-06 18:04
Dott.ssa Rodi, non si lasci intimidire da pseudosaccenti deontologicamente bacchettoni e continui a descriverci gli accadimenti del nostro Paese con il sano spirito critico che un giornalista libero deve sempre e comunque coltivare. Da esperto "Cuntactor", l'unico suggerimento che le invio e' di essere paziente, certi personaggi della nostra vita pubblica non dureranno a lungo grazie, soprattutto, alla loro grande capacita' di autoalienazione.
 
 
#11 complimenti 2013-01-06 12:17
Mi chiedo è un finto problema di deontologia o un (ipotetico) conflitto d'interesse? Personalmente credo più al secondo. Se così fosse però peccato che si sollevi solo quando "qualcuno" si sente in qualche modo pestare i piedi! Quanto poi alla seria soluzione del conflitto di interesse è palese a tutti che chi doveva risolverlo non lo ha fatto perchè ne era ed è l'autore. Ed allora visto che è così e che come detto da più parti questa non è l'unica testata giornalistica, sceglietene un'altra e questa POICHE' REALMENTE LO FA lasciatela legittimamente esternare!!!!!
 
 
#10 ANONIMO STRATEGICO 2013-01-06 05:04
ANONIMO STRATEGICO a #2-deontologia - Ti occupi negativamente di una giornalista, figlia di un ex candidato sindaco, che in maniera evidente fa il suo lavoro con le proprie capacità e senza il "soldo" dei cittadini! Perché non tu preoccupi invece, in maniera costruttiva, dei professionisti, magari figli di ex sindaci, che assorbono il lavoro del Comune a tanti loro colleghi? Non saranno mica figli di put..... questi colleghi! Tu non ci pensare "scienziato della deontologia", tanto non serve. Ma voi altri che pagate le tasse, smettete di subire il potere, fate dare spazio anche ai professionisti che sono semplicemente figli. Magari liberi e capaci! Meditate gente. Il tempo del potere che tutto può soffocare è in rianimazione, noi stacchiamogli la spina. Largo alle capacità, il resto è latrina da bonificare. :lol:
 
 
#9 Giuseppe Santo 2013-01-06 00:50
Signora Maria, leggendo il suo sgangherato commento Le consiglierei di leggere attentamente gli articoli pubblicati su questo blog. Lasci perdere il contenuto, ma badi alla forma, alla sintassi, sopratutto alla punteggiatura e vedrà, prima o poi colmerà le sue evidenti lacune, glielo auguro!
Magari scriva tra qualche mese, faremo una verifica!
 
 
#8 imparziale 2013-01-06 00:33
N° 2. Il giornalino che Lei non legge si chiama "LA VOCE DEL PAESE". Il blog su cui Lei scrive si chiama "CASAMASSIMAWEB"
Tanto per chiarire la confusione che assale la Sua mente!
E cosa avrebbe in comune la signora Rodi, il padre signor Rodi e la magistratura che indaga e rinvia a giudizio, sulla scorta di circostanziate denunce, alcuni dei nostri signori amministratori?
In verità, quale lettore del settimanale sul quale scrive anche la Rodi, non ho mai letto di condanne che bisognerebbe invece augurare a chi commette azioni illegali e truffaldine!
Se i nostri seri e preparati amministratori saranno prosciolti, per la comunità sarà un grande giorno!
Auguri.
 
 
#7 Giorgio A. 2013-01-06 00:09
Per deontologia.
Sarà pure figlia di un "mancato sindaco",
sarà come Lei dice di parte (MAH!),
ma sono anche veri gli avvisi di garanzia o rinvii a giudizio o denunce per abusi che hanno investito alcuni componenti della giunta e venuti alla ribalta grazie al "GIORNALINO" in cui scrive anche la superlativa Marilena Rodi.
Ringrazi questi giovani, seri e coraggiosi giornalisti, che lasciano ad altri i più comodi e meno rischiosi posti
di lavoro all'Auchan!
Ho votato per Pignataro (ex A.N.)
 
 
#6 Filippo Losacco 2013-01-05 22:35
La correttezza e l'imparzialità si giudicano in base ai contenuti scritti, non dalla parentela dello scrivente. Ma questo impone un'arte tanto faticosa: LEGGERE.I miei più vivi complimenti alla redazione.
È del tutto evidente, lo sappiamo dai tempi di socrate almeno, che illuminare e togliere al velo produce la viva ostilità dei potenti o pseudo tali.
 
 
#5 fintotonto 2013-01-05 19:34
Quale sarebbe il popolo di pecore da governare? I casamassimesi tutti o i vostri lettori?
 
 
#4 Maria 2013-01-05 13:26
A tutti e' così ' palese che siete un sito di parte ,allora di cosa vi lamentate se la gente vi querela per le varie mistificazioni che inventate sulla politica? Cambiate atteggiamento e vi sentirete più, gratificati in tutto. Non siete gli unici e soli a fare giornalismo........
 
 
#3 complimenti 2013-01-05 12:34
carissima redazione, complimenti ma..... avete secondo me commesso un errore. Restate in piedi anzichè in poltrona perchè ... lo show che ha già visto il cambio di attori (secondo tempo)....... is going to the END!!!!
 
 
#2 deontologia 2013-01-05 08:45
Ddopo lo sfoggio di cotanta saccenza ci si aspetterebbe almeno la conoscenza delle regole elementari del fare giornalismo.
Può la figlia di un ex candidato sindaco (che ha perso le elezioni ed ora siede ball'opposizione) scrivere come responsabile di redazione sul giornalino del paese essendo imparziale?
Voi lo comprereste un giornale in cui scrive la figlia di berlusconi come responsabile?
Secondo voi quel giornale potrebbe mai parlare bene di bersani vincitore delle elezioni?
Ecco spiegato cosa è casamassimaweb... un giornale di sola opposizione all'amministrazione in cui si condannano le persone prima delle sentenze!
Complimenti continuate così e w la deontologia professionale.
PS
Pubblicate anche i tanti msg che non sono a voi graditi.
 
 
#1 -- 2013-01-05 01:10
Dottoressa Rodi, è veramente entusiasmante leggere i suoi articoli, procurano un piacere immenso. Grazie, Lei è l'orgoglio del nostro paese, meriterebbe ben altri scenari.
Buonanotte.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI