Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

PROTEZIONE CIVILE, PRESTO INSIEME?

maxima soccorso gruppo

“L’associazione di volontariato Maxima soccorso non si è mai sciolta, ma è attiva e funzionante qui a Casamassima da ben quattro anni. E tra noi e l’Aserc (l’altra associazione di volontariato locale, ndr) non c’è nessun problema e nessuna forma di rivalità, tant’è vero che insieme stiamo pensando di unire le forze, in modo da fondere le due associazioni in un unico progetto comune che presto potrebbe concretizzarsi”. A parlare è Natale Gargaro, rappresentante legale della Maxima soccorso, che fa anche altre considerazioni.

“Maxima soccorso – osserva ancora Gargaro – non ha mai smesso di operare sul territorio, svolgendo, da quattro anni a questa parte, attività di accompagnamento di anziani a visite mediche o anche a fare la spesa o a sbrigare altre faccende, o provvedendo a garantire un punto di primo soccorso durante feste e manifestazioni. Di recente, con fondi dell’associazione, abbiamo anche acquistato una macchina, una Renault Kangoo, adibendola al trasporto delle persone disabili, ma anche ad attività di protezione civile. A tal proposito – prosegue Gargaro – stiamo per ultimare l’accreditamento della nostra associazione alla Protezione civile, che prima non potevamo richiedere non essendo dotati di una sede. Sede che adesso, grazie al Comune che ce l’ha concessa per due anni in comodato d’uso, abbiamo in piazza Aldo Moro, dove una volta c’erano i locali della Polizia municipale. Chi pertanto dovesse avere bisogno di noi, può contattarci venendoci a trovare in piazza, oppure telefonando in caso di necessità al 346. 86.06.086”.

Ma quanti associati conta la Maxima soccorso? “Al momento – spiega sempre Gargaro – 15, la maggior parte di Casamassima. Ma non mancano persone provenienti dai paesi vicini, come per esempio Monopoli e Putignano. Tutti i nostri iscritti hanno seguito corsi da soccorritore, promossi a livello regionale,  durante i quali hanno imparato anche a usare il defibrillatore, ma tra noi vi sono pure due infermieri del 118. Ora, nella tre giorni di festa dedicata a San Rocco, saremo presenti nel centro cittadino, assieme ai rappresentanti dell’Aserc, per prestare il nostro contributo alla manifestazione”.


***

 

Sessantacinquemila euro. A tanto ammonta il contributo che – come spiegato dal sindaco, Mimmo Birardi – la Regione ha concesso a Casamassima, in particolar modo al servizio di Protezione civile locale. “Questa cifra – ha spiegato il primo cittadino – servirà a coprire le esigenze legate appunto alla protezione civile. Al momento l’Aserc è accreditata presso la Protezione civile, ma adesso vedremo di fare in modo che Aserc e Maxima Soccorso uniscano le loro forze, lavorando insieme per il miglioramento del servizio offerto alla cittadinanza e per il bene di tutti”. Il progetto di collaborazione tra Aserc e Maxima soccorso – come specificato dal rappresentante legale di quest’ultima associazione, Natale Gargaro – dovrebbe presto diventare realtà.  

 

Commenti  

 
#5 massimo 2012-09-28 21:29
Come si fa x diventare volontario della protezione civile?
 
 
#4 bartolo 2012-09-20 16:22
Purtroppo la notizia successiva è questa:
http://casamassimaweb.it/attualita/1967-protezione-civile-unione-ma-quando-mai.html
cONCORDO con quanto scritto nei commenti, tipo http://casamassimaweb.it/attualita/1967-protezione-civile-unione-ma-quando-mai.html#comment-8401 : mettete da parte le vecchie incomprensioni e dateci una struttura più unita e forte, ragazzi!!!!
Casamassima vi vuole uniti, come quando arrivarono tante lettere al giornale di Minima (io ero un collaboratore) che auspicavano comunaque la vostra unione.
 
 
#3 maxima soccorso 2012-09-19 15:14
Prima di tutto volevo ringraziare il sig. Bartolo per il suo commento, ma sicuramente l'unione non avverra' visto l'articolo che hanno pubblicato i nostri " amici " ...
e questo spiega con che tipo di gente abbiamo a che fare e spero qualcuno apra gli occhi...
Per quanto riguarda il sig. Volontario,
mi spiace ma non funziona cosi' semplicemente,che dall'oggi al domani ci si mette avanti alle scuole,purtroppo devi avere l'autorizzazione dal Comune e dalla Polizia Municipale, altrimenti se ti prendono sotto o fai prendere sotto qualcuno sono cavoli x lei ... e poi le aggiungo che un decreto ministeriale uscito da pochi mesi il volontario di Protezione Civile o enti varii non puo' fare l'ausiliario del traffico,pena l'espulsione immediata dall'albo d'appartenenza...
Spero di essere stato utile e x altri chiarimenti sapete dove trovarci...
 
 
#2 Volontario 2012-09-18 19:32
Visto che ci sono i sovvenziona menti quindi utili questi volontari , perche' non chiediamo loro di prestare aiuto ai Poveri vigili ed ancor piu' poveri i frequentatori di scuole (( cioe' alunni ,nonni genitori) a tener lontano le auto dal perimetro scolastico.E' notizia di oggi che e' stato Investito un bambino davanti alla scuola, perche' non Evitiamo cio'?
 
 
#1 bartolo 2012-09-18 15:01
Siete dei bravio ragazzi, spero anche io che vi uniate con l'ASERC. :-)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI