Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

VIA TURI, CHIUDE IL NEGOZIO CHE FU DI VINCENZO

vincenzo catanzaro 01

Per quasi trent’anni per molti casamassimesi è stato un punto di riferimento. Un luogo nel quale andare sì a fare la spesa, ma anche un posto familiare, nel quale scherzare e scambiare due chiacchiere, alla cassa come davanti al bancone o agli scaffali. Ora, dopo tanto tempo, quel posto chiude i battenti, con la saracinesca che stasera si abbasserà per l’ultima volta, lasciando in coloro che l’hanno abitualmente frequentato un inevitabile velo di nostalgia. Oggi, infatti, 21 luglio, ‘Maxima market’, il supermercato della via di Turi che era stato avviato e portato avanti da Vincenzo Catanzaro e dalla moglie Chiara, chiuderà definitivamente.

Era il lontano 1983, ben 29 anni fa, quando Vincenzo, poi diventato non a caso per tutti affettuosamente ‘Vincenzo della via di Turi’, aprì il suo esercizio commerciale assieme alla moglie. Quell’attività all’interno della quale hanno poi lavorato e dato una mano anche i figli Angelo, Teresa e Michele. Dopo la scomparsa di Vincenzo, avvenuta un anno fa a luglio, proprio i figli Teresa e Michele, assieme alla mamma, hanno continuato a portare avanti il negozio, con grandi sacrifici. Quel negozio che oggi chiuderà, lasciandosi alle spalle trent’anni di ricordi. Quanti casamassimesi, da bambini, andavano a ‘farsi il panino da Vincenzo’? Quanti concittadini, da adulti, si sono recati a fare la spesa dall’amico Vincenzo? Davvero tanti.

Tra loro anche Paola Susca, residente nelle vicinanze del negozio di via Turi, ed ex sindaco. “Nell’interpretare lo stato d’animo dei tantissimi clienti che come me, per decenni – osserva Paola Susca – hanno frequentato il negozio, desidero ringraziare Chiara, titolare dell’esercizio commerciale, la figlia Teresa e il figlio Michele, che con grandi sacrifici hanno portato avanti nell’ultimo anno il lavoro di una vita. Di Vincenzo, della moglie Chiara, dei figli, oltre alla grande professionalità, va sottolineata l’umanità e la disponibilità verso tutti, specialmente nei confronti di anziani, bambini e disabili. Il loro non solo è stato un esercizio commerciale, ma anche un servizio reso dal punto di vista sociale. E a loro va un grazie di cuore”.

Commenti  

 
#9 teresa 2012-08-05 16:47
Ancora grazie a tutti per l'affetto che sempre ci dimostrate.
 
 
#8 asdanio 2012-07-30 19:51
Io ci sono sempre andato volentieri in quel negozio, persino quando ho cambiato casa, allontanandomi di parecchio.
Ma una crisi nera mi ha impedito di tornarci, ormai comperavo (e compro) pochissimi generi alimentari perché proprio non posso manco più comperare il latte (che ho eliminato dai miei acquisti), mi spiace molto per il sig. Vincenzo era un brav'uomo, mi spiace che a causa della crisi ho mancato da visitarlo quasi due anni fa.
Auguro ai figli un futuro sereno, ma la perdita di una padre così esemplare non potrà mai essere colmata.
Possa il sig. Vincenzo aiutarli da lassù.
 
 
#7 Maty 2012-07-29 23:59
Il Sig. Vincenzo diceva a papa' Mariolino oggi cosa ti do' ? e amichevolmente si prendevano in giro a vicenda. Della sua scomparsa si e' molto dispiaciuto: e' stato il primo ed unico negozio(venendo da Bari), dove andava a fare la spesa; e anche quando si e' trasferito a Turi ha continuato a servirsi dal Sig. Vincenzo (es il parmiggiano che vendeva lui era buonissimo). Un imbocca al lupo e saluti a voi tutti anche da parte di mio padre.
 
 
#6 giuseppe 2012-07-28 19:22
io giuseppe ci sono nato in questo negozio,ricordo quando era all'angolo e ci andavamo a fare la spesa per le ferie...che gioia, Vincenzo che ci serviva con educazione e simpatia tra uno scherzo ed una risata,Chiara Teresa Angelo e Michele...ci si sentiva a casa in quel negozio, al diavolo tutti i commento su auchan e via dicendo, oggi si chiude, come con la scomparsa di Vincenzo, un pezzo della mia vita....
 
 
#5 Riflessione 2012-07-23 16:14
Il destino non scopre mai le sue carte e succede anche che la morte di un proprio caro, la chiusura di un negozio, diventino tappe della vita che rendono le persone coinvolte migliori e pronte a traguardi (di vita e lavorativi) più importanti e mai meditati in precedenza.
 
 
#4 una vicina 2012-07-21 17:01
Mi ricordo del negozio prima era di altre persone...poi è arrivato Vincenzo con la sua famiglia .quanti gelati patatine ho comprato .mi ricordo anche delle rapine che avete subito e ricordo Vincenzo la mattina presto quando veniva ad aprire per me era una sveglia (anche per mia nonna).Purtroppo arriva la fine per tutto...............
 
 
#3 teresa 2012-07-21 16:04
Ringrazio tutti coloro che in trenta anni sono anche se per poco tempo passati dal nostro negozio.....e siete davvero in tantissimi.Vorrei dire a Ahhhh che avevamo,al di là del momento economico negativo e della espansione dei grandi centri commerciali,problemi organizzativi visto che anche mia madre è fisicamente stanca dopo aver fatto questo lavoro per moltissimi anni.La qualità della ns salumeria è stata sempre premiata nonostante i soldi in tasca dei clienti sono stati sempre meno.Ringrazio Paola e i tanti clienti storici che hanno visto crescere me e i miei fratelli in quella che è stata la nostra SOLA casa e che per noi hanno rappresentato la ns Famiglia....grazie A CASAMASSIMA WEB .
 
 
#2 Angelo Catanzaro 2012-07-21 15:09
Un ringraziamento a tutti i nostri cari clienti che per quasi trent'anni ci hanno supportato....Sono nato all'interno dell'attività dei miei, era una seconda casa per noi!! Un enorme GRAZIE da parte di tutta la mia famiglia e dal mio caro papà che da lassù ci sorveglia!!
 
 
#1 Ahhhh 2012-07-21 13:39
Dove sono ora tutti quelli che conclamano il centro commerciale e le sue virtù? Questo è l'ennesimo risultato dello scempio commerciale che sta attuando il mostro divoratore, supportato dalle politiche neoliberiste dei disgraziati criminali che sono al Governo, incalzati dall'europa imperialista e dominatrice..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI