Martedì 18 Dicembre 2018
   
Text Size

CILIEGIE, CASAMASSIMA VINCE IL 1° PREMIO

ciliegie primo premio

È la ciliegia “Ferrovia” di Casamassima a essere arrivata prima al 15° concorso nazionale “Ciliegie d’Italia” 2012, svoltosi a Chiaiano, Napoli. “Quando sono stata chiamata sul palco per ritirare il primo premio – dice Lucia Creatura, delegata del Comune – quasi non ci credevo, è stata davvero una grande soddisfazione”.

Lucia Creatura è un’agronoma ‘impiantata’ a Casamassima da 22 anni e tra i suoi lavori, particolare rilevanza ha il libro con l’itinerario delle città delle ciliegie d’Italia, da lei redatto. “Le città che partecipavano al concorso – continua Creatura – erano veramente tante. Le finaliste erano quindici, tra cui anche Turi. Ma la nostra ‘Ferrovia’ è stata premiata come la più croccante e la più lucente. Come la migliore insomma”.

Uno dei componenti della giuria, formata da 5 persone, è stato il presidente dei mercati generali ortofrutticoli, e i criteri di selezione della ciliegia vincitrice sono stati: la bellezza, il gusto e alcune particolari caratteristiche organolettiche. “Io già nel biennio 2002-2003 – prosegue Creatura – quando lavoravo al Comune di Turi, ho redatto un disciplinare per il riconoscimento della categoria Dop (Denominazione di origine protetta) della ‘Ferrovia’ del sud est barese. Alla fine però si è deciso di portare avanti il riconoscimento dell’Igp (Indicazione geografica tipica), anche se questo tipo di riconoscimento non porta vantaggi ai produttori”. Si è scoperto, durante la presentazione delle ciliegie, che la nostra “Ferrovia” non viene distribuita in Italia, o almeno, non al sud: “Tantissima gente avrebbe voluto comprare – prosegue Creatura – ma durante la manifestazione non era possibile acquistare grandi quantità perché erano modiche. Molte persone mi chiedevano come mai questo tipo di ciliegie non arriva sui loro mercati. Molto spesso si preferisce esportare all’estero piuttosto che nel nostro Paese”.

Insomma la “Ferrovia” casamassimese ha ottenuto ben 180 punti, presentandosi con i suoi 35 mm di diametro “e sono ciliegie vere – afferma soddisfatta Creatura – non gonfiate, ma semplicemente raccolte e messe in cassetta”.

Chi vince il primo premio, si candida automaticamente per ospitare l’edizione dell’anno successivo: “Farò al più presto un incontro con il sindaco per discutere di questo. Portare a Casamassima l’edizione dell’anno prossimo di una festa nazionale, alla quale partecipano persone di tutta Italia sarebbe un grande vantaggio per il nostro comune. Intanto – conclude Creatura – mi impegnerò per creare un consorzio, invitando prima i cittadini ad un incontro nel quale spiegherò bene in cosa consiste un consorzio e quali sono i vantaggi. E poi stiamo progettando un gemellaggio con Fasano. Per ora sono sogni, ma chissà che l’anno prossimo a quest’ora Casamassima non sarà ‘invasa’, in senso positivo ovviamente, da persone provenienti dal resto d’Italia”.

***

 

La ciliegia ferrovia di Casamassima sale in cattedra. Il prezioso alimento locale, in una valutazione che ha tenuto conto della varietà, della valutazione estetica e degustativa e dell’azienda di produzione, ha preceduto nella classificazione complessiva tutti i concorrenti. La ciliegia casamassimese dunque, in virtù di quanto stabilito dalla commissione del premio, è stata ritenuta la migliore in assoluto, precedendo aziende di località cerasicole rinomate come Vignola, Moricone, Cellano, Castel San Giorgio, ma anche la vicina Turi, solo per citarne alcune. La commissione giudicatrice, presieduta da Pietro Cernigliaro e composta da Valentino Dalla Costa, Dario Caccamisi, Carlo Migliaccio, oltreché dal segretario Carlo Conticchio, ha inoltre assegnato a un’azienda della modenese Savignano sul Panaro il riconoscimento per la ciliegia più bella (qualità Lapins), mentre una ditta di Bracigliano, vicino Salerno, ha avuto il premio per la ciliegia più buona (varietà Spernocchia). Il durone nero di Maenza, in provincia di Latina, ha infine ottenuto un riconoscimento speciale. Ma la nostra Casamassima è arrivata prima in assoluto, con la migliore ciliegia dell’anno.

“Questo riconoscimento – afferma l’assessore alle attività produttive, Gino Petroni – rende onore al nostro paese e a tutti i suoi agricoltori, che sono capaci di offrire un prodotto genuino e di altissima qualità. Il premio per me rappresenta un punto di partenza dal quale muoversi tutti insieme e con spirito di squadra per promuovere e valorizzare sempre più i nostri prodotti”.

 

Commenti  

 
#8 redazione. 2012-07-10 13:56
Gentile signora,
salutandola cordialmente ci auguriamo di trovare da qualche parte i "commenti non pubblicati".
 
 
#7 Lucia Creatura 2012-07-10 09:28
mi dispiace per i commenti poco felici ma a Casamassima siamo abituati a lamentarci ma mai nessuno che prende le iniziative, abbiamo vinto il primo premio e tutto questo grazie alla volonta di poche persone, ma sicuramente è un passo avanti e vorrei capire come mai i miei commenti molte volte non vwengono pubblicati, cosa atroce è la mancanza di democrazia! forse nessunio ha capito dell'importanza di far conoscere la nostra Casamassima nel mondo per i suoi prodotti abbiamo
iniziato con la ciliegia adesso
dobbi9amo continuare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#6 paolo 2012-07-08 21:41
concordo con schifato!!!!
 
 
#5 ines 2012-07-08 11:19
e ora per la prossima manifestazione.. CHI PAGA???? :-x :-?
 
 
#4 Schifato perenne 2012-07-07 22:27
Il dormex ha preso meglio a casamassima quest'anno!!!
 
 
#3 #2 2012-07-07 18:45
purtroppo casamassima e un paese a cicuito chiuso ..........
 
 
#2 Anonimo 2012-07-07 16:28
Sono d'accordo con il commento, credo che ogni tanto c'è qualcuno che pensa di realizzare qualcosa di meglio di quello che invece si fa a Casamassima non a caso tutte le sagre più curiose son le nostre: appunto la porchetta, la czzedd, il vino e tant'altro. Dove andremo di questo passo? Forse in qualche scantinato....
 
 
#1 .... 2012-07-07 13:49
....e intanto la sagra delle cigliege si fa a turi mentre i nostri cervelli esemplari organizzano la sagra della porchetta...che ridere.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI