Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

LA FESTA DI SAN ROCCO FA I CONTI CON LA CRISI

martino montanaro

La crisi economica colpisce anche l’organizzazione della festa di San Rocco. E programmare l’evento probabilmente più atteso dell’anno in paese, che nei tre giorni a cavallo della seconda domenica di settembre da sempre porta qui a Casamassima forestieri e soprattutto emigrati, diventa sempre più difficile. A evidenziarlo, nel corso della riunione tra il sindaco e le associazioni locali, è stato il presidente delegato della Festa di San Rocco Martino Montanaro, da trent’anni alla guida del comitato che si occupa di dar vita ai festeggiamenti in onore del santo patrono.

“Per organizzare la festa – ha sottolineato Montanaro – occorrono molto più dei 20mila euro che il Comune dà come contributo per i festeggiamenti in onore di San Rocco. Documenti alla mano, perché è tutto certificato, e facendo riferimento all’anno scorso, posso dirvi che soltanto le bande sono costate 18mila euro. Poi vi sono i fuochi d’artificio (26mila euro), le luminarie e tutto ciò che serve per farle funzionare (35mila), le spese di tipografia (3mila), la Siae (2.600), costi vari (1.500). La cittadinanza casamassimese ci è molto vicina, tiene molto alla festa, e ci dà una grossa mano con le sue donazioni, così come fanno le 34 persone che portano il santo in processione, che fanno l’asta per aggiudicarsi il diritto di portare San Rocco in spalla. Non capiamo però perché, alla luce del periodo economico già di per sé complicato, adesso il Comune ci ha tolto gli introiti derivanti dalle due fiere paesane, quella del 3 maggio e quella del 16 agosto. Finora ciò che il Comune incassava in queste due giornate, attraverso la riscossione della tassa per l’occupazione del suolo pubblico da parte degli ambulanti, veniva lasciato al comitato della festa, che lo riutilizzava per organizzare i tre giorni di eventi. Questa fonte di sostentamento ci è stata tolta, altri introiti sono venuti a mancare, tant’è vero che lo scorso anno noi del comitato abbiamo pagato di tasca nostra 4mila euro che servivano per coprire le spese della festa. È vero che la situazione economica generale è complessa, ma è anche vero che la festa di San Rocco, appuntamento irrinunciabile per tantissimi casamassimesi, meriterebbe più attenzione”.


 

Il comitato San Rocco non è solo quello che organizza la festa a settembre. Ma è impegnato tutto l’anno nello svolgere la sua attività in favore del nostro paese. È questo il messaggio lanciato dal presidente delegato della Festa di San Rocco, Martino Montanaro: “Da sempre il nostro comitato – osserva Montanaro – è vicino a Casamassima e alle sue problematiche e necessità. Grazie ai contributi offerti dal comitato San Rocco, in passato è stato rimesso a nuovo il portone centrale della chiesa Madre, sono stati restaurati quadri presenti della stessa chiesa, sono stati fatti alcuni interventi nella struttura di Cristo Re. In passato il comitato ha anche offerto il suo sostegno a due missionari allora presenti in Africa. Lo scorso anno, durante la festa, sempre il comitato fece preparare a sue spese 100 pasti caldi per i bimbi degli ambulanti arrivati in paese, che furono sistemati nella villa comunale. La festa di San Rocco è dunque il momento principale di un’attività che si svolge tutto l’anno a trecentosessanta gradi”.  

 

Commenti  

 
#39 ---- 2012-07-24 09:16
@ Laura Martotti: non va mai bene quando ci si mette su un piedistallo per giunta con una certa arroganza. E se a dormire fossi tu? il piccolo finanziamento di 20.000 euro per la festa di San Rocco sommato a tutti gli altri che vengono eleargiti per le numerevoli manifestazioni paesane diventano un bel gruzzoletto sicuramente non sufficiente per riparare tutte le strade di Casamassimama ma certamente opportuno per fare tante altre cose. Ad esempio i genitori degli alunni della scuola marconi e degli asili per anni hanno chiesto degli interventi di manutenzione ed è stato sempre risposto che non ci sono soldi. A settembre finalmente dovrebbero iniziere i lavori per alcuni interventi parziali. Infatti saranno spesi 80.000 euro da dividere in tre interventi su tre strutture diverse..in sostanza poco più di 20.000 euro a struttura...una miseria...una miseria che equivale ai soldi che saranno dati alla festa di san rocco. Purtroppo i politici si devono tener buoni i sacerdoti e i comitati per una questione di voti tanto i cittadini valgono meno e si possono prendere per il culo. Si deve risparmiare in momenti di magra per sopperire alle cose di primari importanza. Non è ammissibile che per anni i bambini hanno fatto lezione con la pioggia che gocciola in aula.
 
 
#38 Si ma 2012-07-23 19:22
Don Nicola tagliava i costi...aum!
 
 
#37 laura marotti 2012-07-23 16:16
Mi inserisco in questa assurda polemica un pò tardi, ma la trovo alquanto ridicola. non sono una che ha mai amato troppo le feste patronali trovandole decisamente lontane dal senso di fede popolare che dicono dover rispecchiare, ma veramente credete che i soldi dati dal Comune per la festa di San Rocco privino il paese della possibilità di asfaltare le strade? ma state dormendo? Piuttosto io mi chiedo che fine abbia fatto lo stanziamento dei fondi per la viabilità già ottenuto dalla precedente amministrazione o come è stato speso. In questo periodo di crisi nella quale noi genitori non rinunciamo ad acquistare il cellulare di ultima generazione ad ognuno dei nostri figli o il tablet di ultima uscita, del quale magari non saprà cosa farne, ma è bene che ce l'abbia, stiamo a polemizzare tanto aspremente su un contributo relativamente minimo che ogni famiglia, se vuole, può versare per la realizzazione delle feste patronali!
Noto poi con piacere come le parole del "mio" caro Don Nicola, sempre osteggiato, tornino di attualità. lui ha sempre voluto ridurre i costi inutili per le feste e indirizzare i preventi verso qualcosa di più utile e costruttivo per la cittadinanza, ma è sempre stato incompreso e osteggiato, ed ore, guarda un pò, la crisi economica, ci ha fatti rinsavire. Ma chi l'avrebbe mai detto!!!! San Rocco salvaci, se puoi da tali ipocrisie e perbenismi.
 
 
#36 benityez 2012-07-16 22:18
xosservatore. per me tu sei uno di quei che nn a mai pagato alla fest invece di criticare bisogna elogiare quelle pesone che sinpenano e riescono anche a far venire i cantante pur di accontentare giovani e anziani...........grazie comitato a nome di caamassima
 
 
#35 bum 2012-07-16 22:10
x nessun dubbio.e tu eri contento di quella ammistrazione di uriaconi....................................
 
 
#34 B 2012-07-11 14:29
credo che se non si fanno avanti altre persone è anche per un senso di timore ma per cortesia non riduciamoci a nico pastore che ha gia tanta carne al fuoco.
 
 
#33 nessun dubbio 2012-07-11 13:06
Caro Pizzichicchio, io invece vorrei tanto NON aver ragione, perchè questo vorrebbe dire che ognuno fa la sua parte senza ingerirsi nel ruolo altrui, ma a Casamassima non si sa mai chi fa che cosa.Ci sono sempre manovratori occulti. Quanto alle feste Patronali, una cosa è la Fede per il Santo, altro è lo sperpero di denaro pubblico. Saluti.
 
 
#32 .--,@ 2012-07-11 10:31
Pizzichicchio...fai ridere difendi l'indifendibile.....poniamo anche il caso che tutto quello che dici sia vero...ti sembra una situazione normale che per 30 anni una persona stia sempre allo stesso posto?????? e poi una domanda : perche insieme all'elenco delle offerte fatte dalle persone o dai commercianti la commissione non mette fuori esposto anche il bilancio di entrate e uscite dell'anno precedente ???????????????????
perche non viene mai fatto, in tanti paese viene esposto in pubblica piazza il bilancio con entrate,uscite,spese,interventi in favore di associazione ,restauri ecc...ecc....forse mi sbaglierò ma negli ultimi 30 anni non è mai stato fatto MAIIIIIII......le persone meno giovani ricordano bene il discorso fatto alla fine di una festa un po di anni fa dall'attuale presidente sul palco...in cui annunciava le sue dimmissioni irrevocabile e tante altre ....cose contro l'allora parroco don nicola....poi sappiamo benecom'è andata.....in tanti sono andati via elui invece è ancora li.
Per favore non rispondermi che non c'è nessuno che si è fatto avanti per fare la festa o che non c'è gente in grado di farlo...perche stando alle voci tante persone hanno provato ...a farsi avanti ...ma sempre senza successo..perche qualcuno ( buonanima ) diceva decido io il presidente e il comitato.....ci ha provato a quanto si dice anche nico pastore ,ricevendo un no grazie..... comunque confidiamo sempre nella buona fede.....per il NOSTRO AMATISSIMO SAN ROCCO
 
 
#31 tonia cipriano 2012-07-11 07:25
veramente io sapevo che il cantante non lo voleva don nicola, ma queste sono voci di corridoio, forse era notizia infondata, magari chi organizza potrebbe " illuminarci" giusto per restare in tema, tanto per noi sarebbe gratis!................( questa era una battuta per chi non l'avesse capita.
 
 
#30 pro casamassima 2012-07-10 20:12
da 30 anni la stessa festa, le stesse persone...siamo ridicoli , almeno prima ogni tanto c'era un cantante sfigato...ma adesoo???ma gli altri paesi come fanno???
 
 
#29 Pizzichicchio 2012-07-09 21:52
Al Sig. "Critico" dico che l'attuale Commissione sarà pure composta da gente non istruita come Lei ma certamente da trent'anni, con le varie rotazioni tra i componenti (ignoranti, illuminati e acculturati vari), offre alla cittadinanza uno spettacolo che ci invidiano tutti i paesi limitrofi. Gli intellettuali probabilmente non sarebbero capaci di fare quello che fanno i non acculturati che compongono, a suo dire, il Comitato in quanto questi ultimi ci mettono tutto il loro impegno solo ed esclusivamente per organizzare una festa degna del nostro Santo Patrono. L'intellettuale ........ avrebbe altri interessi!! Quanto al Sig. "nessun dubbio" spero che abbia davvero ragione!! Se così fosse sono certo che l'attuale Sindaco avrà a cuore le sorti della NOSTRA FESTA PATRONALE!! Le feste patronali della Madonna del Carmelo e di San Rocco fanno parte della nostra cultura e vanno incentivate e promosse in ogni modo.
 
 
#28 nessun dubbio 2012-07-09 13:10
siete proprio sicuri che il comitato non fa parte dell'amministrazione?? ha fatto cadere l'ultima e fatto eleggere l'attuale!!!!! SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#27 benitez 2012-07-07 23:47
x critico per me è giusto che la commisione a fine festa vada a farsi una mangiata e anche giusto dopo tutti gli insulti fatti da qui incompetenti come te .................. epoi ricorda che per fare una festa ci vuole gente con voglia di farsi in quttro pur di trovare i fondi no prime donne....................come te.
 
 
#26 Vincenzo G. 2012-07-07 06:56
da quello che mi dicono pare che la festa venga organizzata da più di 30 anni dalle stesse persone . Decisamente troppo. Come mai cosi tanto tempo?. Non sarebbe giusto rinnovare un po?.
 
 
#25 Luisa 2012-07-06 19:07
Le feste patronali sono gli unici momenti di aggregazione dell'intera comunità casamassimese. E' doveroso da parte dei Comitati organizzatori accettare le critiche ed i consigli che vengono espressi dai cittadini, se non altro per ridisegnare un modello di festa più consono ai tempi attuali, in considerazione delle innumerevoli restrizioni che attanagliano la nostra società. E' altrettanto vero però che non bisogna mai criminalizzare, con allusioni varie e vaghe, le persone che si adoperano per la preparazione,la realizzazione e la buona riescita delle feste stesse. E ve lo dice una che tanto cattolica non è.
 
 
#24 osservatore 2012-07-06 17:12
Scusate, ma di cosa parlate???, i soldi non sono pubblici, sono provenienti da oblazioni volontarie, pertanto chi dona sa benissimo che "fine" faranno i propri soldi, io sono uno di quelli che negli anni ho ridotto sempre più la mia quota poichè ho ritenuto che molti soldi venissero sperperati.
Vi invito a fare la stessa cosa se ritenete che la destinazione data ai fondi raccolti non sia appropriata.
Soldi pubblici non lo sono, tranne che per la piccola parte di contributo comunale.
 
 
#23 critico2 2012-07-06 13:28
X Benitez
Ti fa male la verità, vero? e le cene che la commissione offre con i soldi dei cittadini...che cosa mi dici? e tutto quello che pagano i portatori è tutto registrato? vuoi sapere altro? senti povero ignorante,(hai offeso tu per prima) mi fai il nome di una persona istruita nella commissione? qualcuno c'è stato ma è durato ben poco...impara prima a scrivere e poi ne riparliamo.
 
 
#22 benitez 2012-07-05 00:10
sig.critico giusto che te ne capisci di fuochi invece di criticare la festa e offendere il presd delgato entra a far parte nella commisione e io ti criticherò e poi ne discuteremo ......................incompetente ,ignorante,,,,,,,,,,,
 
 
#21 benitez 2012-07-04 23:56
jl comitato di san rocco nn fa parte del consiglio comunale di conseguenza le strade di casamassima è competenza della amminst..........
 
 
#20 tonia cipriano 2012-07-03 15:36
certo, mi farò un bagno di ottimismo quando ci sarà qualcosa per essere ottimista, Lei è ottimista per cosa?................a parte questo io non devo dire a lei se e quanto dò per la festa di san rocco, considerando che non so chi lei sia, molto probabilmente ha paura di mettere il nome e la faccia, forse parla con svariati nik, un pò di coraggio, io sarò polemica, ma lotto per il bene di casamassima e Lei saprà sempre come la penso perchè vedrà sempre il mio nome e cognome, io vedrò sempre un nik falso, dove poter sparlare senza che venga giudicato, bravo bravo bravo. io sono scesa in piazza, ho litigato con i sindaci, assessori e consiglieri, mentre lei seduto al pc, leggeva i miei post. un coraggio da leoni!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI