Domenica 16 Dicembre 2018
   
Text Size

IMU, RICHIESTA PROROGA A LUGLIO

casamassima1

Caf e Lega chiedono la proroga per il pagamento della prima rata Imu. Il caos generato (anche) dai conteggi errati del governo si ripercuotono come boomerang sulla prossima scadenza prevista per il 18 giugno. I Caf, infatti, rischiano l’ingorgo, sommersi – come sono – da migliaia di richieste di aiuto per calcolare l’imposta e per essere in regola con la dichiarazione dei redditi.

La proroga al 30 giugno (in cui comunque bisognerà consegnare i 730) sarebbe utile proprio per i Caf, mentre la Lega addirittura chiede il rinvio del termine al 16 luglio.

Questa proposta tuttavia, non mette d’accordo Anci e Comuni, più interessate all’idea di far cassa.

Intanto la protesta su questa tassa esorbitante si allarga: il movimento “No Imu day” avrebbe fissato per il 17 giugno, a Verona, una manifestazione – sempre della Lega – mentre per il giorno prima, il 16, a Venezia si svolgerà l’iniziativa nazionale (la seconda) contro il Fisco organizzata dal Tea party Italia.

In attesa di sapere quando pagheremo l’Imu, le possibilità per pagarle sono le seguenti: molti enti (il Comune Casamassima suggerisce a questa pagina come calcolare la tassa: http://www.riscotel.it/calcimu/comuni_0601/calcimu.html?comune=B923) stanno mettendo a disposizione sul proprio sito utili programmi di calcolo IMU e per la determinazione dei codici tributo da inserire nel modello F24.
Alcuni consentono anche di stampare l’F24.

È possibile pagare l’Imu tramite home banking con F24 e anche il sito delle Poste Italiane consente di calcolare l’Imu, per poi stampare il modello F24 da portare negli uffici postali, o anche di pagare online tramite conto BancoPostaOnline e BancoPosta Click o con carta di credito (per chi non possiede un conto presso le Poste).

Commenti  

 
#1 giancarlo 2012-06-13 11:13
IO AGGIUNGEREI UNA COSA,BISOGNA FIN DA ORA RENDERSI CONTO DI CHI EFFETTIVAMENTE COME PRIMA RATA/ACCONTO L'IMPORTO TOTALE E' ZERO,PERCHE' SICURAMENTE NEI PROSSIMI ANNI,COME SPESSO ACCADE,IL COMUNE SPENDERA' UNA VALANGA DI SOLDI "NOSTRI" PER FAR EFFETTUARE QUESTI CONTROLLI DA AGENZIE DI RECUPERO CREDITI.ANCHE PERCHè SINO A DICEMBRE CI SONO 6 MESI ANCORA QUINDI L'UFFICIO DI COMPETENZA TRAMITE COMUNE DOVRA' EMANARE UN AVVISO, AI CITTADINI CHE RISULTASSE ZERO COME PRIMA RATA/ACCONTO IMU,SI DOVRANNO RECARE CON DOCUMENTI ALLA MANO PRESSO L'UFFICIO PREPOSTO E AVERE UN TIMBRO CHE FUNZIONA DA "OK" TUTTO IN REGOLA.RESTERO' NEL DUBBIO CHE FARANNO UNA COSA SIMILE TANTO COMANDARE E' MEGLIO DI LAVORARE E NON VOGLIO NEMMENO QUANTIFICARE LO SPRECO SE SOLO PENSO CHE PER OGNI ACCERTAMENTO SI SPENDE CIRCA 20€ E SOLO NEL MIO CONDOMINIO SIAMO QUASI IN 20 AD ESSERE ESENTI COME ACCONTO IMU.BUOA GIORNATA A TUTTI
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI