Domenica 09 Dicembre 2018
   
Text Size

MONACELLE: ATTI DI VANDALISMO SULLE PIANTE

monacelle vandalismo

Monacelle restaurata, varie iniziative promosse per valorizzare questo meraviglioso posto: ma dobbiamo fare i conti con il vandalismo che non dà tregua.

Nel novembre scorso si è svolta la manifestazione “Goal”, (organizzata dai Servizi sociali) e Pino Gengo, in occasione dell’evento, aveva pensato di dare un volto più “colorato” e solare: rimossa l’immondizia che faceva da padrone tra i vasi posti davanti a Palazzo Monacelle, erano stai piantati ciclamini giganti.

L’iniziativa non è nuova, visto che già in passato era stata presa una decisione analoga, ma i risultati tornano a essere poco confortanti: in pochi giorni l’effetto ‘abbellimento’ svanisce. L’assessore ha riproposto l’azione, stavolta con l’invito alla cittadinanza di rispettare l’ambiente con l’avviso di una multa per chi avesse ‘abusato’ della risorsa verde pubblica: “Con una grande delusione ho riscontrato giorni fa che quello che era stato paventato come preoccupazione si è verificato”, ha affermato lo stesso Gengo: l’ennesima deturpazione ai danni di un’iniziativa finanziata dal Comune è stata compiuta, con la sottrazione dei ciclamini dai vasi”. E ha continuato: “Invito i nostri cittadini al rispetto di ciò che ci circonda e a riflettere sul fatto che tutto quello che è stato piantato è stato effettuato con i soldi della cittadinanza: una cifra per niente elevata, ma comunque un danno ai nostri bilanci”.

E sullo svilimento di iniziative ispirate alla bellezza ha aggiunto: “Non so se insisteremo a piantare o ci rassegneremo all’inciviltà locale. Molto probabilmente faremo un tentativo dopo questo appello alle coscienze dei cittadini, ma se la delusione dovesse verificarsi ancora, provvederemo a mettere delle buste nere nei vasi attribuendo loro nuovamente la funzione di contenitore di immondizia generico, con la speranza che almeno i rifiuti verranno gettati al loro interno”.

Ora, in qualità di cittadini che partecipano a rimpinguare le casse comunali dovremmo chiederci se abbiamo bisogno di sacchetti neri per la spazzatura davanti un palazzo storico reso contenitore di cultura o se – come dovrebbe essere, visto che lo invidiamo alle città d’arte – possiamo ‘aggraziarci’ la vista con colori e piante.

Le lamentele sfasciste dovremmo appartarle e renderci un minimo responsabili di quel che ci circonda e, che in fondo, paghiamo noi stessi.

Commenti  

 
#1 Casamassimese !!! 2011-12-14 14:51
Sèèèè....un vigile mo!!! Fasc fridd...e meglio stare al calduccio!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI