Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

AUCHAN INCASSA 3 APERTURE STRAORDINARIE. EVENTI IN PAESE

auchan

Qualcosa sta cambiando nello scenario commerciale a due passi dai nostri confini.

Con la manovra finanziaria appena varata, infatti, in materia di liberalizzazione di orari e aperture, il nuovo decreto legge – secondo l’avvocato amministrativista esperto in materia Felice Lorusso – prevede che i negozi di Bari da subito possano restare aperti quando e quanto vogliano, perché lo stesso decreto è immediatamente precettivo; secondo l’assessore alle Attività economiche del Comune di Bari, invece, Franco Albore, la norma entra in vigore dal 1° gennaio prossimo, per cui – per ora – sono fatte salve le domeniche di apertura straordinaria secondo la calendarizzazione precedente, che prevedeva l’apertura straordinaria: 1 per ottobre, 1 per novembre e tutte quelle di dicembre. Questo perché Bari rientra nelle città d’arte e turistiche.

Casamassima resta ai margini di questa contesa, ma l’ipermercato Auchan incassa comunque le aperture straordinarie. Sarebbero 3 le domeniche concordate con l’amministrazione comunale: il sindaco Mimmo Birardi sta provvedendo all’ordinanza, l’accordo pare già fissato.

Nel gennaio 2011 l’Auchan aveva fatto richiesta in relazione a una prima calendarizzazione alla quale aveva fatto seguito l’ok del commissario prefettizio, poi si sono aggiunte 6 domeniche e Birardi chiedeva l’estensione al centro abitato: questo per favorire gli esercenti in occasione degli eventi per cui Auchan aveva chiesto le 3 domeniche ulteriori: il 2 ottobre per il corteo storico, a novembre per la sagra del vino novello, e per la manifestazione dei presepi dell’associazione cartapestai. Da tutto è salva la data del 30 ottobre, che secondo il sindaco era già contenuta nell’ordinanza commissariale.

Veniamo ora ai retroscena “economici” che tanto hanno fatto preoccupare Alessio Nitti durante il Consiglio comunale dello scorso 13 settembre.

Nitti, citando un “debito fuori bilancio” (perché secondo lui mancava la copertura finanziaria), chiedeva spiegazioni sugli importi destinati alle attività culturali date in affidamento alla Pro Loco (a suo dire ‘superflui’ o comunque ‘inesistenti’), e guarda caso c’entrava proprio Auchan.

A luglio - secondo quanto riferito in Consiglio dal sindaco e dall'assessore ai Tributi, Ninni Columbo - pare fossero stati promessi dall’ipermercato al Comune di Casamassima circa 40mila euro, che l’amministrazione ha provveduto a 'girare' sulle attività culturali (visto il parere dei revisori dei conti), conferendo l'incarico di coordinamento delle stesse alla Pro Loco.

Tra una cifra e l’altra, Nitti aveva interpretato in maniera non corretta i numeri perchè quanto promesso da Auchan risultava essere destinato “necessariamente” a quel tipo di attività, al fine di garantire pari opportunità ai negozianti del centro abitato: aperture straordinarie per l’Auchan sì, ma anche agli imprenditori casamassimesi a fronte di eventi cittadini (per favorire il turismo o anche il semplice “passeggio” pedonale dei residenti).

Sicché in definitiva, Auchan incassa le aperture straordinarie, i negozianti 'incassano' gli eventi e la Pro Loco gestisce la logistica e l’organizzazione di questi ultimi. Un cerchio che si chiude e non lascia “debiti fuori bilancio”.

Per sistemare le buche delle strade si dovranno trovare altri fondi.

Commenti  

 
#6 mary 2015-03-08 10:36
..ormai e una vergogna!..dove sono finiti i valori..la famiglia..ma soprattutto dei luoghi consoni per i bimbi??..portare bambini spesso neonati in un covo di microbi e di caos totale e una vergogna...dove sono i genitori ke portavano i bimbi a messa o al parco..??..ke tristezza!!..per non parlare degli incassi dei punti vendita..restare a girarsi in pollici in settimana per guadagnare QUALCOSINA solo durante i weekend (dove c e solo piu ke altro passeggiooo!!)..non incrementa assolutamente l economia...anzi..e sempre peggio..a volte..si stava meglio quando si stava peggio..è una dura realta!..se fossero aperti solo poche domeniche al mese la moneta girerebbe eccome in quelle domeniche di alternanza tra i centri commerciali...svegliatevi!!!
 
 
#5 FEDERICA 2012-04-30 11:50
BELLLIXIMO :D :lol: :P :roll: 8) 8) :D :lol:
 
 
#4 FEDERICA 2012-04-30 11:49
:o :P :D :lol: :roll: :sigh: 8)
 
 
#3 tiziana 2012-01-19 14:32
e i posti di lavoro da dare x il week end ....tanto promessi.....?le persone che già lavorano hanno turni massacranti invece di essere alleggeriti da cambi di assunzioni di nuova gente....che cavolo aprite se non ci sono i picchi di produttività e non si può assumere?schiavisti cinesi occidentalizzati....
 
 
#2 Casamassimese 2011-09-24 15:31
Ancora una volta............... Amministratori vergognatevi.........
 
 
#1 arch_AP 2011-09-24 08:01
Perchè a Casamassima oltre alle buche nelle strade ci sono buche anzi baratri nella cultura , nel turismo , nel turismo culturale - nel recupero del Paese Azzurro ecc.... le buche delle strade seguono almeno al doveroso tentativo di chiudere le buche nei cervelli di QUALCUNO o purtroppo di TANTI nostri concittadini ....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI