Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

RANDAGI, 45MILA EURO AL CANILE DI CASSANO

canirandagi

Scossi dagli ultimi ritrovamenti di randagi deceduti abbiamo intervistato il comandante della Polizia Municipale Ivano Eramo sulle responsabilità del suo Comando.

“Abbiamo organizzato nelle ultime settimane serrati turni mattutini e serali per il controllo dei cani e dei comportamenti dei loro proprietari. Abbiamo già eseguito decine di contravvenzioni a quei padroni non provvisti dell’apposito bastone ecologico per la raccolta degli escrementi dei loro animali. Per quel che riguarda i randagi, da tempo il Comando dei Vigili Urbani ha una convenzione con la LAV, sezione della Provincia di Bari, per il censimento dei cani randagi nel paese di Casamassima e sterilizzazione e microchippatura degli esemplari femminili per controllarne ovviamente la proliferazione. Nel 2011 c’è stato un ampliamento di tale convenzione con l’aggiunta del primo soccorso per i randagi incidentati”.

Dunque, a partire dall’anno in corso, i cittadini che trovano dei randagi feriti o malati possono contattare direttamente la Polizia Municipale che contatterà direttamente la LAV.

E che fare per i randagi non malati o non feriti ma che sono comunque a rischio girovagando per le strade del nostro paese?

“Purtroppo non ci sono altri spazi disponibili nei canili vicini, la proposta è di curare i randagi del proprio quartiere così come si fa con le aree verdi. Il complesso residenziale Cavallerizza già lo sta facendo. Il Comune di Casamassima spende circa 45mila euro all’anno per mantenere 103 cani del nostro paese nel canile di Cassano delle Murge. Per ora non si può fare di più”.

Il comandante mostra sensibilità sull’argomento e invita i cittadini a denunciare gli episodi di abbandono o maltrattamento direttamente al Comando.

Commenti  

 
#8 per la verità 2 2011-09-20 22:40
esistono altri problemi al momento, più importanti dei cani, come ad esempio LE PERSONE...
 
 
#7 per la verità 2011-09-20 18:33
il fatto è che a questa amministrazione, così come all'altra, dei cani, del canile, dei randagi e simili non gli importa assolutamente nulla. Avreste dovuto assistere all'ultimo consiglio comunale ( purtroppo le telecamere erano spente) quando il cons. D' Addabbo ha fatto l'interpellanza proprio sulla regolamentazione della cittadinanza canina, e la richiesta di aree verdi attrezzate per i nostri amici a 4 zampe. Bhe! cari Casamassimesi, avreste dovuto vedere, come i tanto impegnati consigliere e assessori, continuavano a chiacchierare tranquillamente tra di loro, ignorando completamente l'intervento e dulcis in fundo la risposta " intelligentissima" del cons. Laricchia, che non avendo prestato attenzione, perchè in altre faccende affaccendato, viene fuori con una battuta infelice almeno quanto quella sul punto "G". Ecco chi ci amministra, chi segue i problemi del nostro paese, una massa di buffoni...che schifo!
 
 
#6 Giosuè 2011-09-20 13:13
Giusto per capire come stanno le cose, sarebbe interessante sapere quanti verbali di contravvenzione hanno redatto quest'anno i nostri vigili nei confronti dei padroni che non raccolgono le deiezioni dei propri cani. Se non partiamo da questo dato è inutile che si continui a parlarne.
 
 
#5 Deluso 2011-09-20 10:05
Al Comandante della Polizia Municipale vorrei ricordare che i marciapiedi sono tutti sporchi di escrementi di cani che hanno purtroppo padroni maleducatissimi che vanno dico vanno contravvenzionati fino all'esasperazione. Solo così provvederebbero a ripulire con le apposite palette. Inoltre le casse comunali incasserebbero soldini utili in questo momento. Come si suol dire uniamo l'utile al dilettevole. Vigili Urbani uscite dagli uffici e lavorate..........
 
 
#4 cucciola 2011-09-19 20:13
il problema è che a tutta l'amministrazione, non gli importa nulla dei cani....sanno solo chiedere ai vigili di multare i padroni che nn raccolgono le deiezioni senza rendersi conto che il vero problema non è la cacca che il cane ha il diritto di fare ma l'inciviltà del suo padrone. per quando riguarda il problema dei randagi...pur possedendo due cani capisco e rispetto coloro che ne hanno paura e hanno il diritto di poter camminare tranquilli.......abbiamo tanto verde sprecato, tanti volontari......possibile che nn si riesca a d attrezzare qualke area??? manca a mio avviso l volontà.......sono anni che ci dicono che avremmo avuto aree per lo sguinzagliamento...ma dove sono??????????per favore amanti degli animali facciamo sentire tutti insieme
 
 
#3 cittadina 2011-09-19 17:18
concordo con Tania!!!

E' deplorevole che i cittadini debbano "prendersi cura dei randagi" ???

cosa si intende???

Non esiste al mondo!!!

E questo non vuol dire che io non ami i cani, guarda un pò ne ho uno.

I cittadini che danno da mangiare ai cani devono pensare che se il cane dovesse diventare aggressivo nei confronti di un bambino o di un anziano: CHI NE RISPONDE????????

Certamente i vigili urbani non credo proprio.

Le aree verdi come un futuro canile sono elementi fondamentali di un comune civile.

Perchè non prendiamo esempio dai comuni limitrofi????? E non devo elencare i nomi!!

Basta con la chiacchiera dei SOLDI!!!

PAGHIAMO ANCHE TROPPO.
 
 
#2 G.S. 2011-09-19 13:06
Na ne stonne solde p'r'cane...
 
 
#1 TANIA 2011-09-18 21:11
PERCHè NON CREARE UN CANILE COMUNALE A CASAMASSIMA?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI