Domenica 09 Dicembre 2018
   
Text Size

S. CHIARA, AL VIA I LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA

santa chiara

Sono partiti una settimana fa i lavori urgenti per la messa in sicurezza dell'ex convento di Santa Chiara, nel centro storico. Gli interventi, resi obbligatori attraverso un'apposita ordinanza firmata dal commissario prefettizio, al fine di tutelare e garantire la pubblica incolumità dei cittadini, dureranno complessivamente due settimane, quindi dovrebbero concludersi entro i prossimi giorni.

Le opere previste, il cui importo complessivo è di 80mila euro - come spiegato dal primo cittadino - sono state finanziate attraverso una parte dei fondi regionali stanziati nell'ambito del Pirp, il programma integrato di riqualificazione delle periferie. Ma le opere previste nell'ex convento non finiranno qui. "In pochi giorni - osserva Birardi - siamo riusciti ad avere il nullaosta dalla Regione, al fine di sbloccare un finanziamento di 935mila euro, che altrimenti sarebbe andato perduto per scadenza dei termini. Questi soldi serviranno per coprire i costi di ristrutturazione di tutto il convento di Santa Chiara, che quindi potrà tornare a splendere come un tempo. Presto dunque, avranno inizio questi interventi, così come altri lavori che ci permetteranno di completare la ristrutturazione di Monacelle".

santa chiara lavori_01

santa chiara lavori_02

 

Commenti  

 
#12 realista 2011-06-22 08:30
Vorrei specificare una cosa, io sono un apolitico, le poche informazione che ho è perchè mi sono informato su queste cose, perche ho a cuore uno dei centri storici piu belli che abbiamo nella provincia di bari. Qui si parla di persone che hanno tutto questo potere di bloccare progetti e finanziamenti, io credo che tutti gli uffici del comune, dovrebbero essere controllati da qualcuno e questo qualcuno dovrebbe essere l'amministrazione comunale tramite gli assessori ed il sindaco. In tutti questi anni che cosa si è fatto, perchè non hanno denunciato i vari abbusi e le inefficenze degli uffici?. Io sento prlare che sono 5 anni che non vengono approvate lottizzazioni, alla caduta della scorsa amministrazione addirittura si parlava di blocco delle lottizzazioni. A questo punto mi faccio alcune domande: perchè sono state bloccate? Quali sono i motivi? Se c'era qualcosa che non andava nelle lottizzazioni, per bloccarle, perchè non hanno dato motivazioni. E' vero che casamassima è un paese dove ogni 100 metri c'è una gru, ma purtroppo l'edilizia porta soldi e ricchezza a tutti, perchèsi lavora e porta soldi alle casse del comune. Dobbiamo essere piu realisti a casamassima come si dice ogni mondo è paese, andate a vedere quello che succede negli altri comuni. Comunque questo è un mio sfogo e tale deve essere. Spero che si continui col progetto di risanare il centro storico, perchè la storia è di tutti. Dobbiamo far vivere il borgo antico, dobbiamo cercare di fare piu manifestazioni, in modo di invogliare la gente a investire nel centro storico, vedete che grande successo ha avuto il balcone fiorito, si devo continuare cosi.
 
 
#11 sfogo 2011-06-21 22:09
..ma è quello che si sta cercando di fare..leggendo si capisce si o no che casamassima sta ancora sta in queste condizioni solo perchè qualcuno ha bloccato i progetti per non fare arrivare i finanazimaneti? chi è questo? e perchè si è comportato cosi? e sopratutto perchè adesso ha deciso di sbloccare tutto?...ecco il cancro.
I casamassimesi seguono poco la politica questa e questa è la metastasi che fa proliferare il cancro.
Mi rendo conto che tutto cio è noioso ed è più bello e costruttivo parlare di programmi e progetti. In realtà son molti i casamassimesi che hanno inizito a farli con buona volonta e poi alcuni si son dovuti piegare al potere altri si sono arresi altri ancora invece, dopo anni, hanno capito come stanno le cose ed hanno deciso di intraprendere una battaglia senza speranze.
 
 
#10 cittadina 2011-06-21 18:14
noto con rammarico tutte queste botte e risposte ma ragazzi guardiamo bene, casamassima è messa veramente male in tutto e per tutto, invece di parlare di chi a fatto tanto e meno, di chi a guadagnato e chi no, di chi a rubato e chi no, ecc ecc ecc perchè non si cerca di andare avanti e creare qualcosa di concreto, di serio, di efficace. Ormai siamo a conoscenza di tutte le cose negative delle passate amministrazioni ma adesso basta siamo seri ed adulti nel capire qual'è il vero cancro di casamassima e cercare di curarlo insieme
 
 
#9 ABC 2011-06-21 16:26
Ecco.. la vedo molto più informato di me. Mi scuso per l'acronimo errato infatti è pirp ma ho fatto confusione con il PIST che è un altro progetto avviato con l'amministrazione de tommaso e che tra non molto portera i suoi frutti.
Credo che Lei sa meglio di me come stanno le cose. e sa bene che la persona da ringraziare non è Birardi ma l'ingegnere. Giusto?.. i progetti se non arrivano non si possono avere i finanziamenti. I 25 mila euro per i privati non dovrebbero essere persi..vedrà.
 
 
#8 realista 2011-06-21 08:00
caro ABC, credo che i soldi del PIRP e non PIRST non sono stati ancora stanziati, anche perchè per le opere pubbliche dovevano essere consegnati all'ente preposto entro aprile i progetti esecutivi per poi stanziare gli 850mila euro per la pavimentazione, le fiorire, l'abbattimento delle barriere architettoniche ecc. Per qunado riguarda Santa Chiara, se non sbaglio, non sono stati stanziati soldi del PIRP per la sua ristrutturazione, ma rientrano nei 25mila euro stanziati per il risanamento dell'idilizia popolare. Inoltre dimenticavo il concorso del PIRP è stato fatto quasi 5 anni fa e se non sbaglio 3 anni furono stanziati e messi anche in bilacio. tengo a precisare un'altra cosa che i 25mila euro a fondo perduto per le ristrutturazioni dell'edilizia popolare sono soldi che verranno restituiti a chi all'epoca fu ammesso al bando solo in quota parte e cioè in base a quello che spendono di tasca propria, per cui credo vivamente che quei soldi sono soldi persi, perchè sono poche le persone che possono permettersi la ristrutturazione di edifici nel centro storico.
 
 
#7 ABC 2011-06-20 14:25
@ realista. Purtroppo il vero guaio di casamassima è la disinformazione. Il progetto pirst comprende un contributo per il rifacimento di sanChiara..la risistemaziomne dell'intera pavimentazione del centro storico ..un contributo di 25 mila € atutti i privati che restaurano la propria abitazione e l'impianto illuminotecnoco della piazza. Tyuto questo con l'amministrazione De tommaso. E' stato gia realizzato l'illuminaziuone in piazza e adesso inizieranno le altre opere di cui si fregera il nostro Birardi. hanno fatto cadere la giunta al momento giusto...vogliono raccogliere i frutti di tutto il lavoro svolto da de tommaso. Queste cosa non si fanno... ma alla fine si fano nei contesti dove c'è molta disinformazione. Qui è possibile fare di tutto e di più.
 
 
#6 http 2011-06-20 09:45
Si è vero non è stato portato a termine nulla ma solo grazie al sabotaggio del vostro caro amico dell'ufficio tecnico. L'errore dell'amministrazione passata è stato quello di non rioganizzare sin da subito tale ufficio che ricordiamolo fa camapgna elettorale alla luce del sole e sappiamo bene in che partito ha le sue radici. Adesso tutti i progetti avviati dalla precedente giunta vedranno la luce, i finanziamenti stanziati dalla regione, gia da diversi anni, potranno finalmente essere acquisiti grazie alla consegna dei progetti.
La prossima amministrazione, se vorrà far bene nel rispetto della legalità, dovra partire dallariorganizzare l'intero uffioc tecnico, sin da subito senza attendere un solo attimo. Adesso cari Birardiani godetevi gli oneri che non vi spettano. Noi godremo tra non molto.
 
 
#5 realista 2011-06-20 08:29
Spero comunque che il risanamento del centro storico, non si fermi, solo alla ristrutturazione di Santa Chiara, facendo lo stesso errore della scorsa amministrazione che secondo loro una volta ristrutturata le monacelle, tutto il resto non aveva importanza. Il centro storico è formato da tutto il borgo e non solo dai singoli edifici. Bisogna risistemare il manto stradale, aggiustando le chianche rovinate con il passaggio delle auto, chiudere il centro storico alle auto, permettendo solo l'ingresso per il solo scarico e carico merce ai residenti ed agli andicappati, sistemare le piazzette con qualche foriera e panchine e sicuamente si puo fare molto di più. Se non sbaglio un progetto di massima è stato fatto, per quando riguarda il PIRP per non far perdere cica un 850mila € destinati a queste opere. Incentivare l'apertura di negozi, ristoranti, pizzerie e bar aiutando chi vuole investire con autorizzazioni e approvando deleghe a doc per uqndo riguarda le varie autorizzazioni.
 
 
#4 silvan 2011-06-19 10:44
MA 8 ANNI COSA AVETE FATTO . NIENTEEEEEEEEEEEEEEEEEE
 
 
#3 denuncia 2011-06-18 23:26
Forse adesso la gente inizierà a capire che i poteri forti volevano mandare casa l'amministrazione De tommaso perchè assai scomoda... e di conseguenza non volere come sindaco A. Nitti che più volte ha denunciato questo
 
 
#2 Stupefatta 2011-06-18 14:32
Si inizia a ragionare! bellissima notizia!
 
 
#1 precisazione 2011-06-18 12:32
gli 80 mila € del finanziamento PIRP sono parte dei 935 mila a cui si aggiungeranno ali fonti ben superiori provenienti dai piani strategici tra cui il PIST La sommatoria di tutti questi fondi non saranno sufficienti per il restauro di tutta la struttura ma solo di una parte, circa la meta. Tutti questi interveniti son stati portati avanti dall'amministrazione de tommaso e in questo momento sbloccati grazie alla consegna dei progetti da parte dell'uffico tecnico. Uffico che era fino a poco tempo fa sovraccaric di lavoro e non riusciva a terminare i progetti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI